Le principali novità dal mondo dell’high tech: nuovi obiettivi, nuovi player in gioco e… nuovi addii

21/08/2017 - Come sempre, non passa giorno senza che il mondo del digitale e dell’hi-tech non si prepari ad accogliere tantissime novità e innovazioni destinate ben presto ad entrare come presenza fissa nelle nostre abitudini.

Ma per una nuova funzione, ce n’è una vecchia che viene abbandonata, in quanto non è riuscita a rendere nel breve-medio periodo. Per non parlare poi dei nuovi player, che nascono per soddisfare abitudini fino a quel momento passate inosservate e adesso indispensabili da affrontare. Questo e tanto altro lo vedremo all’interno di questo articolo: un vero e proprio mini-sommario delle novità e dei nuovi addii nel mondo dell’high tech.

Facebook: tantissime le novità lanciate dal social

Mark Zuckerberg è da sempre attentissimo alle evoluzioni dei mercati digitali e non manca mai di invadere per primo (o quasi) nuove nicchie digitali. Da qui l’intuizione di fare concorrenza a YouTube e di lanciare Watch: un sistema che consentirà di organizzare i contenuti video come se fossero degli episodi di una serie TV o di una trama più complessa. Ma le novità continuano: Facebook lancerà anche dei dispositivi hardware per effettuare videochiamate e persino un nuovissimo marketplace che funzionerà come un vero e proprio e-commerce, all’interno del quale un algoritmo stabilirà in base ai nostri gusti gli annunci di prodotti in vendita più idonei per noi.

Quali novità invece nel settore della telefonia?

Negli ultimi anni, anche in Italia hanno cominciato ad esordire i cosiddetti “operatori virtuali”: delle compagnie che sfruttano le reti dei big del settore, dunque senza possedere una propria rete ma prendendola in affitto, pur gestendo in maniera autonoma gli i servizi offerti, in questo caso l'operatore più evoluto prende il nome di MVNO, acronimo di "Full Mobile Virtual Network Operator". In Italia un esempio di questo nuovo pacchetto di operatori 2.0 è sicuramente Kena Mobile, le cui offerte Internet mobile offrono costi più bassi rispetto ai tradizionali player del mercato, ma senza rinunciare alla sicurezza, vista l’affidabilità delle infrastrutture Tim, rete alla quale si appoggia.

Non solo nuovi arrivi: ecco gli addii firmati Apple

Anche Apple è una compagnia da sempre impegnata nello sfruttamento di nuovi mercati e nicchie, ma non sempre le cose vanno come si vorrebbe. Questo è ad esempio quanto accaduto con i celebri iPod Nano e Shuffle: per tanto tempo grandi protagonisti delle nostre fruizioni musicali, ma oggi decisamente poco all’avanguardia e non in linea con i tempi moderni. Di fatto, l’unico superstite della nota linea di lettori musicali firmati Apple è l’iPod Touch, il cui prezzo è stato comunque abbassato drasticamente. Questo è il segnale di un’epoca che si chiude, dunque questi due addii sono stati un sacrificio necessario per un mercato oramai infruttuoso.

Novità Hi-tech: anche WhatsApp programma qualcosa

Anche WhatsApp non sta rimanendo con le mani in mano, e anzi sta cercando di introdurre funzioni sempre più innovative all’interno della sua app di messaggistica istantanea. La più clamorosa? Un progetto che consentirebbe di aggiungere all’app una funzione per pagare online: un sistema noto come “Payments”, che consentirebbe agli utenti di inviare e di ricevere micro-pagamenti attraverso questo applicativo. Attualmente in fase di test, la suddetta funzione è già presente anche se occultata.





Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2017 alle 11:20 sul giornale del 21 agosto 2017 - 425 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMjO