La Scuola di Pace ricorda Paolo Simone e continua la raccolta fondi per il progetto "Casa Tayba"

14/08/2017 - La scomparsa dell’amico Paolo Simone, Presidente della nostra Scuola di Pace, ha suscitato incredulità nelle tante persone e realtà che lo hanno conosciuto.

Il saluto di mercoledì 9 agosto con il quale la città lo ha accompagnato nel suo nuovo viaggio, è stato un momento di condivisione importante per tutti noi. Tante persone di provenienze diverse hanno condiviso l’energia della sua creatività, generosità, capacità di progettare e di agire concretamente per il riconoscimento delle potenzialità dei più piccoli e dei più deboli.

Questo è un patrimonio testimoniato dai tanti interventi che si sono succeduti nel corso della cerimonia, e nei tanti messaggi, disegni e pensieri pervenuti alla famiglia e a quelli che stanno pervenendo in questi giorni alla nostra Scuola.

Paolo era un uomo che aveva una profonda fiducia nelle potenzialità delle persone: guardava negli occhi i suoi interlocutori e li faceva subito sentire a casa. Paolo ha gettato tanti semi di pace, come dimostrano i suoi giovani scout, le famiglie dei suoi piccoli pazienti, le associazioni che è riuscito a coinvolgere attraverso la nostra Scuola. Paolo era un uomo volitivo, pronto a donarsi senza risparmiarsi per realizzare concretamente azioni di pace.

Il progetto di Casa Tayba, in Turchia, che ospita bambini orfani siriani, è una di queste azioni che Paolo ha voluto fortemente e per la quale ha chiesto una mobilitazione totale da parte di tutti noi fin dallo scorso Natale. Il viaggio di gennaio, le iniziative conoscitive organizzate nella nostra città, il conto del Comune a disposizione di questa iniziativa sono stati fatti con il passo dello scout, deciso a marciare in maniera decisa verso l’obiettivo: riscaldare la casa di bambini fuggiti dal freddo della guerra. Un bisogno materiale semplice e urgente, di cui si è fatto carico senza esitazioni, insieme alla Scuola di Pace e alla sua famiglia.

Durante la cerimonia di mercoledì sono stati raccolti 4.656,35 Euro, versati sul conto del Comune di Senigallia, e sappiamo che in queste ore tanti amici si sono attivati per raccogliere ulteriori offerte per i bambini di Casa Tayba, così cari a Paolo. Di seguito le coordinate bancarie per coloro che desiderano partecipare al progetto:

COMUNE DI SENIGALLIA

IBAN IT38S0605521372000000017960

Causale: Orfani siriani – capitolo 260/1

Tutti noi della Scuola di Pace – una realtà fatta di tante culture e mondi diversi – ringraziamo la famiglia di Paolo, gli Scout e i suoi amici più cari per aver generosamente condiviso con noi il racconto e l’intensità del mondo privato e del quotidiano vissuti con lui.

Da parte nostra, ci sarà sempre la gioia di portare con noi la potenza della sua spiritualità, la concretezza delle sue azioni e la bellezza della sua amicizia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2017 alle 12:15 sul giornale del 16 agosto 2017 - 2654 letture

In questo articolo si parla di attualità, Scuola di pace V. Buccelletti e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMbO

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici