Un archivio per conservare la memoria fotografica di Edmo Leopoldi, il progetto di Cicconi Massi e amministrazione

11/08/2017 - Ha dichiarato “disponibilità assoluta” il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi di fronte alla possibilità di impegnarsi affinché la preziosa memoria fotografica rappresentata dalle immagini scattate nel corso della vita da Edmo Leopoldi, scomparso da qualche mese, possano dare vita ad un archivio fotografico.

“È necessario salvare quello che rappresenta il patrimonio artistico senigalliese, realizzando un centro di documentazione di tutte le opere, il cui i cui copyright per legge resteranno comunque agli eredi”, ha affermato il direttore del Musinf, Carlo Emanuele Bugatti, tra i soggetti che collaborano al progetto. A promuovere l'iniziativa Lorenzo Cicconi Massi, fotografo senigalliese che proprio nella bottega di Edmo ed Emma, è stato accolto ed è cresciuto nell’amore per la fotografia.

“Mi impegno a collaborare con la famiglia – ha detto Cicconi Massi – sono alcune migliaia le fotografie, tra vedute aeree della città, fotografie di Villa Sorriso,dell’alluvione del 1976, da scegliere, digitalizzare e archiviare con cui poi in futuro potrebbe essere realizzata una mostra o un libro. È un lavoro che richiederà diversi mesi.”







Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2017 alle 16:17 sul giornale del 12 agosto 2017 - 1231 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL9V