Senigallia Blues, il primo cd di musica blues in dialetto senigalliese

09/08/2017 - La foce del Misa non è il delta del Mississipi. Non ci sono piantagioni di cotone qui, né schiavi afroamericani che intonano i canti della tradizione. Eppure anche qui, nella east coast italiana spazzata dalla bora e dal garbin, possono attecchire le note malinconiche del blues.

Capita che due autori di testi dialettali incontrino due valenti compositori e musicisti senigalliesi e insieme progettino e realizzino Senigallia Blues, il primo cd di musica blues in dialetto senigalliese. Senigallia Blues è un esperimento, solo apparentemente improbabile, di fusione tra il dialetto senigalliese e il blues del delta. I testi, irriverenti e malinconici, parlano, con leggerezza e ironia, di ladri e di galera, di storie d'amore sfortunate e di adulteri, di scorribande tra le colline senigalliesi e di viaggi in “mondi alieni” come il capoluogo di regione. La musica, come già ricordato, pesca a piene mani nel blues, ma anche nello swing, nella grande tradizione dei folk singer americani e nel rock e nel pop anni Settanta. Dopo alcuni mesi di incontri, prove, chat e brainstorming, questa fusione fredda tra parole e musica made in Senigallia è diventato un Cd che speriamo riscaldi i cuori, faccia sorridere e riflettere e ci renda orgogliosi della nostra lingua e dei nostri musicisti. Gli autori dei testi sono Simone “Quilly” Tranquilli e Leo Barucca, già curatori, assieme ad Andrea Scaloni, della pagina Facebook Gent'd'S'nigaja e prolifici autori di poesie dialettali, di testi teatrali e di gadget e immagini senigalliesi.

Delle musiche si sono occupati Andrea Celidoni e Gabriele Carbonari di Musikè. Della band fanno parte gli stessi Andrea Celidoni (chitarra) e Gabriele Carbonari (voce, chitarra e armonica a bocca) con Gabriele Landi al basso e Francesco Marchetti alla batteria. Inoltre ospiti speciali sono stati: Massimo Tombari al sax tenore, Giorgio Ferretti all’organetto “do bott” e Alessandro “Lissandrin” Barucca con alcune filastrocche della tradizione senigalliese che stanno lì a dimostrare come un’anima blues a Senigallia, in fondo, esista da tempo. Le registrazioni sono state effettuate presso il “Silver sound studio” di Giorgio Ferretti. Siamo veramente felici di aver realizzato questo cd che è una novità assoluta nel panorama musicale senigalliese e speriamo che il pubblico lo accolga con affetto ed entusiasmo. Con lo stesso entusiasmo che abbiamo messo noi nello scrivere i testi e nel comporre ed interpretare le musiche. L’uscita del Cd è prevista per domenica 13 agosto, giorno in cui, alle ore 21,30 presso il Circolo ACLI U. Ravetta (Via Cavallotti,10 a Senigallia), ci sarà il primo concerto. Dalle 19.30 apericena (per prenotazioni Anna 3392921061).

Poi il Cd potrà essere acquistato a Senigallia presso Tutta Musica (Corso II Giugno, 91), Edicola Quilly’s (Lungomare Dante Alighieri, 11) e Edicola della Pace (Via Raffaello Sanzio, 228b). Ringraziamo tutti coloro che ci hanno incoraggiato ad iniziare e a portare a termine questo esaltante percorso dialettal-musicale. Ringraziamo inoltre la Banca di Credito Cooperativo di Corinaldo e il direttore della filiale di Senigallia Francesco Taus per averci sostenuto nel progetto. Arrivederci ai vari concerti live di presentazione del Cd che organizzeremo a Senigallia e dintorni. Primo appuntamento, lo ripetiamo: domenica 13 agosto, ore 21,30, Circolo ACLI U. Ravetta Via Cavallotti, 10 a Senigallia. Non mancate.

Gent’ d’ S’nigaja e Musikè





Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2017 alle 15:40 sul giornale del 10 agosto 2017 - 703 letture

In questo articolo si parla di musica, giovani, musiké, alessandro piccinini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aL4E