I Carabinieri arrestano un 36enne albanese condannato a 8 anni e 6 mesi per ricettazione e droga

05/08/2017 - I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un albanese di 36 anni, residente a Senigallia, su ordine della Procura della Repubblica di Genova. Con tre condanne ormai irrevocabile a carico l'uomo deve scontare una pena residua di anni 8, mesi 6 e giorni 15 di reclusione oltre a 22.000 € di multa.

La "carriera" criminale dell'uomo inizia il 14 giugno 2006. All'epoca 25enne venne fermato dai carabinieri di Senigallia a bordo di una Saab 900 rubata un mese prima ad un imprenditore di Conegliano Veneto (TV). Venne condannato a due anni per ricettazione.

Il 23 ottobre 2010, l’albanese venne arrestato al casello autostradale di Massa, sull’A-12 Livorno Genova, mentre trasportava a bordo di una Mercedes, 1 kg di marijuana nascosta nel vano della ruota di scorta. La Corte di Appello di Genova lo ha condannato alla pena di 1 anno e 6 mesi di carcere.

Il fatto più grave invece risale al dicembre 2015 quando l’albanese venne arrestato a Genova insieme ad altri due indagati, tra cui un catanese residente a Genova, per traffico di sostanze stupefacenti. Nell’Audi da lui condotta gli investigatori recuperarono un involucro conservante 210 grammi di cocaina. Il processo si è concluso in Appello a giugno di quest’anno, con la condanna a 6 anni di reclusione.

Oggi la giustizia ha presentato il conto ed il 36enne dovrà scontare il residuo pena di 8 anni e 6 mesi in carcere. Dopo le formalità di rito all’interno della Caserma di Via Marchetti, il 36enne è stato trasportato alla Casa di Reclusione di Ancona Montacuto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2017 alle 17:23 sul giornale del 07 agosto 2017 - 2161 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michele pinto, droga, carabinieri, ricettazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLWF





logoEV