Summer Jamboree: il palco centrale si accende per accogliere il leggendario Gene Summers

Gene Summers 27/07/2017 - Si accende in pre-festival, il 28 luglio, il Foro Annonario di Senigallia (Marche – AN), cuore pulsante del “Summer Jamboree” dove sarà alta l’adrenalina da rock and roll fino al 6 agosto grazie ai live principali di questo Festival 2017.

Il motivo di questo anticipo ha un nome preciso, un nome al cui cospetto ci si toglie il cappello: Gene Summers (USA). Autentica stella del rockabilly, Summers sarà al XVIII Festival di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50 in esclusiva nazionale.

Prima di ascoltare questa leggenda, i fan potranno immergersi nelle atmosfere della “hottest rockin’ holiday on Earth” grazie alle tante attività che iniziano a diffondersi tra centro e spiaggia. Venerdì 28 luglio apre infatti anche la postazione del Mascalzone con quattro djs che si alterneranno in consolle a partire dale 12 fino alle 18, facendo ballare e entusiasmare anche i granelli di sabbia: dj Steiger, Andy Fisher, Voodoo Doll, Big Papa Mac. Dalle 17, puntuale aprirà il Rockin’ Village con il Vintage Market in centro, tra i Giardini della Rocca, Via Manni e P.zza del Duca. Si accende anche lo Street Corner in piazza del Duca (caffè Bicchia) con la selezione dj di Giusy Wild, Rocketeer, Slim, 10 Inch Wonderboy. A Palazzetto Baviera dale 17 alle 23 si può visitare “Elvis Presley Museum”, mostra che raccoglie oltre 90 autentici cimeli d’epoca legati a Elvis e provenienti da collezioni private. Fra questi è compresa la maesosta Cadillac di Elvis che è ancora esposta in anteprima all’Ipersimply di Senigallia e che dal 29 sarà al park auto e moto d’epoca in centro.

Dalle 19 si accende il Kraken Stage dei Giardini della Rocca dove, in doppio set dalle 20 alle 21 e dalle 22 alle 23, si esibirà Luke Winslow-King (USA). A intervallare la sua performance dalle 19 alle 01.30, ci saranno dj At’s Crazy Record Hop, Heidi, Terry Elliot, Jay Cee. Prima di loro, dalle 18 alle 19, la coppia di bravissimi ballerini Lucy e Sauro darà letteralmente il via alle danze, inaugurando il ciclo di lezioni di ballo gratuite che i fan avranno a disposizione quotidianamente alla Rocca.

Luke Winslow-King è un personaggio la cui biografia si presterebbe egregiamente a essere raccontata in un film on the road. Terapista musicale e insegnante di musica per non vedenti a New York o meglio nel Bronx; studente di musica classica a Praga dove approfondisce il quartetto d’archi (archi molto presenti nella sua musica); autore di accompagnamenti musicali per lavori teatrali e cinematografici in Italia dove è molto conosciuto e amato. La svolta della sua vita arriva però a New Orleans, dove gli rubano l’auto costringendolo a restare in città giusto il tempo di innamorarsene e decidere che quella è la sua base. Musicalmente parlando, Luke Winslow-King ha un suono rustico, elegante e originalissimo. Riesce a fondere esperienze, mood, repertori, culture (dal popolare, al jazz tradizionale, alle radici rock and roll), sempre accompagnato da quella vena forte e malinconica che sussurra dalle rive del Mississippi. Chitarrista, cantante, compositore, produttore e cantautore, c’è chi definisce le sue canzoni “alchemiche” per questa capacità di miscelare idee contemporanee con stili di epoche passate. Il palco resterà attivo con dj set fino alle 01.30.

Il main stage del Foro Annonario si accende intorno alle 21 grazie a dj Swingy the Kid in attesa del big della serata, Gene Summers (USA). Prontissimi ad annunciare questo personaggio leggendario del rockabilly, ci saranno Eve La Plume, Grace Hall e Jackson Sloan. Il pubblico avrà a disposizione anche la diretta su maxi schermo per provare la pelle d’oca. Una diretta gestita da una squadra di 9 giovani brillanti operatori coordinati dal regista Sergio Canneto, allievi della prestigiosa scuola di cinema di Bologna “Rosencrantz & Guildenstern” che il Festival ha coinvolto per il “progetto Regia”.

Prima di Summers, il palco sarà scaldato da una band che sta diffondendo il verbo rock and roll anche in Cina: i Rolling Bowling! Dalle 21.30 alle 22.45 , questo entusiasta trio di Pechino farà muovere il Foro a ritmo di neorockabilly. Ve li ricordate gli Stray Cats che nel 2008 si scatenarono sulla spiaggia di velluto? I Rolling Bowling si ispirano a loro, miscelando la forza del punk con il classic Rock-a-billy, bluegrass, ska and Psycho-billy. Per il “Summer Jamboree” sceglieranno un repertorio più orientato agli anni Cinquanta, regalando però il ritmo veloce e furioso, lo stile tagliente e molto performativo per cui sono famosi in Cina. “Difficile essere famosi in Cina per questo genere – commenta il direttore artistico Di Liberto - ma la dolce malattia del rock and roll sta contaminando anche quel paese. Per loro è quasi una missione far conoscere questo repertorio in Cina”. Il trio è in tournée in Europa e la tappa al “Summer Jamboree” non poteva mancare.

Dopo di loro, dalle 23.15, preparatevi dunque al salto nella storia del rockabilly. Intrattenitore, produttore, compositore, oltre che cantante e chitarrista, Gene Summers è una leggenda dell’epoca. È autore tra gli altri di “Alabama Shake”, “Straight Skirt” e di uno storico pezzo come “School of rock and roll” che è un inno per il genere rockabilly. Tutti gli appassionati vorrebbero una scuola dove si fa lezione di rock and roll tutto il giorno!

Nel 1997 Gene Summers è entrato nella Rockabilly Hall of Fame e nel 2008, ha festeggiato i 50 anni dalla sua prima incisione rockabilly con la sua band Gene Summers & His Rebels. È infatti con questa formazione che, ancora adolescente, si esibisce nel “Country Picnic”, programma della KRLD-TV dove vengono ascoltati e ingaggiati per una nuova etichetta, la Jan Records con cui incidono.

È il febbraio del 1958 e suonano pezzi che fanno impazzire gli adolescenti dell’epoca. Da allora iniziano a girare gli Stati Uniti, trovandosi a suonare con pezzi da Novanta del rock and roll tra cui Chuck Berry and The Drifters. Dopo l’esperienza, negli anni Settanta, come proprietario di un nightclub nel quale si esibisce, negli anni Ottanta riprende la via delle scene internazionali girando in particolare l’Europa del nord.

Nel 1981 apre il primo Scandinavian Rock & Roll Meeting e partecipa al primo International Rockabilly Festival in Francia, partecipando anche a "Le Grande Echiqier" con Jacques Dutronic, programma televisivo nazionale seguitissimo che ottenne un picco di 20 milioni di spettatori. Ha un grandissimo seguito nei Paesi Bassi dove ciò che lo riguarda interessa i collezionisti.

Ha 12 single di successo all’attivo, la hit "Big Blue Diamonds" del 1964, seguita da "Goodbye Priscilla" nel 1977. È decisamente un pezzo di storia rock and roll che non poteva mancare negli annali del “Summer Jamboree”. A fargli da backin’ band ci saranno The Jetsetters (NL), che con lui hanno già suonato. Dopo aver suonato in tutto il mondo e vissuto negli Stati Uniti per 10 anni, il leader di questo progetto olandese CC Jerome è tornato in Olanda nel 2007, dove ha formato la band. Un combo versatile e affidabile di R’n’B con influenze Rock’n’Roll e Rockabilly, che oltre ad accompagnare Roy Gaines, accompagnerà anche il giovane e più “aggressivo” Joakim Thinderholt (31 luglio) e prima, il 29, suonerà come front band sul Kraken stage.

The Jetsetters hanno all’attivo numerose importanti collaborazioni tra gli altri con Lee Rocker, Pep Torres, Levi Dexter, The Specials e Gene Loves Jezebel. Hanno inoltre accompagnato diverse leggende rockabilly: Chuck Berry, Joe Houston, Billy Lee Riley, Larry Donn, Big Al Downing, Joe Clay, Don e Dewey, Johnny Powers, Rudy Tutti Grayzell, Sanford Clark, The Coasters, The Calvanes, Johnny Vallis, Charlie Gracie, Glen Glenn, Mac Curtis.

L’ Infopoint del Summer Jamboree si trova in Piazza Manni e sarà aperto per tutta la durata del Festival, dal 26 Luglio al 6 Agosto dalle 10 alle 01. Vi si possono trovare anche i biglietti per i dopofestival alla Rotonda a Mare e per il Burlesque, oltre che nei luoghi stessi degli eventi.

Il Summer Jamboree è organizzato dalla società Summer Jamboree e sostenuto dal Comune di Senigallia con la collaborazione di Regione Marche e la partecipazione della Camera di Commercio di Ancona.

Partner etico: Lega del Filo d’Oro. Info summerjamboree.com







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2017 alle 12:10 sul giornale del 28 luglio 2017 - 1593 letture

In questo articolo si parla di musica, summer jamboree, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLET





logoEV