Dal 28 al 30 luglio ritorna la Festa Castellana di Scapezzano

24/07/2017 - Nelle serate del 28, 29 e 30 luglio ritorna a Scapezzano di Senigallia la Festa Castellana. Giunta alla XXI edizione, la festa intende rievocare le atmosfere medievali alla metà del Trecento.

Sullo sfondo delle mura del borgo, ci si potrà immergere nella quotidianità di uomini armati e mercenari, grazie a un suggestivo accampamento, al mercatino d'artigianato locale e alla Locanda de lo Viandante, il punto ristoro che da due anni propone pietanze dai sapori antichi e giochi medievali. Per chi ama la tradizione, invece, sarà presente l'Osteria de lo Castello, con i piatti tipici delle nostre terre. Nel corso delle tre serate la rievocazione storica prosegue nella piazza principale di Scapezzano, la cui animazione sarà affidata ai numerosi gruppi ospiti che ormai da anni mettono a disposizione passione e creatività: l'Associazione tamburi e musici Renascentia, i mercenari della Compagnia del Lupo Rosso di Firenze, i maestri falconieri del gruppo Strix Falcon, gli Armati dell'Antica Marca, gli armati della Brigata Montebodio, i Mangiafuoco della Corte Malatestiana di Gradara,i Balestrieri di Senigallia, gli Arcieri Storici Città di Pesaro, l’associazione L’Estetica dell’Effimero e il gruppo storico Combusta Revixi di Corinaldo.

Tutte le sere, a partire dalle ore 22,30, il corteo storico sfilerà per le vie del paese per poi confluire nella piazza dove sarà messo in scena lo spettacolo principale a opera del gruppo La Castellana di Scapezzano, che intende rievocare un avvenimento storico dell'estate del 1355 e portare in scena la vita di corte del Basso Medioevo. Inoltre, domenica 30 luglio alle ore 19,30 inizierà la cerimonia di inaugurazione del Palio dell’Oca, tradizionale competizione tra le quattro contrade del paese: Castello, Borgo, Croce e Selva. “Agli organizzatori della Festa Castellana - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - va il riconoscimento dell’Amministrazione per aver messo a disposizione della città un progetto bello, semplice, ma curata nei dettagli, che propone, tra l’altro, un’idea di appartenenza e attaccamento al territorio di Scapezzano, non in chiave campanilistica, ma mirato a far crescere e migliorare la vita della frazione. Sono molto felice anche della collaborazione instaurata da quest’anno con l'Estetica dell'Effimero, che rappresenta certamente un sigillo di qualità”.

“La Festa Castellana - spiega il presidente del circolo Acli di Scapezzano, Stefano Baldelli - era iniziata per promuovere i piatti tipici della zona, poi, dal 2006, si è indirizzata verso la rievocazione storica, ma la gastronomia resta uno degli aspetti fondamentali. Per valorizzare l'aspetto culturale della manifestazione si terrà un concorso di disegno in memoria di Maurizio Fraboni, il premio letterario “Parola mia” e un concorso fotografico per amatori, volto a premiare le istantanee più significative delle tre serate”. Inoltre la grande novità di questa XXI edizione è il ciclo di conferenze “Assaggi di Medioevo”, che si articolerà in sei convegni che intendono svelare tante piccole curiosità su questa epoca. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.lacastellanascapezzano.it e la pagina Facebook “La Castellana di Scapezzano”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2017 alle 22:30 sul giornale del 25 luglio 2017 - 671 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLyG





logoEV