Ubriaco semina il caos sul lungomare, arrestato 33enne pugliese

23/07/2017 - Vuole una stanza in hotel senza documenti, pranza a "scrocco" e scappa senza pagare, si ubriaca e infine aggredisce personale e avventori del lungomare. Alla fine è stato fermato e arrestato dai Carabinieri.

Si tratta di un pugliese, L.A., 33enne di Taranto, bloccato di carabinieri sul lungomare Mameli all'altezza dei Bagni 26. Il ragazzo, in evidente stato di ebrezza alcolica, si era appena reso responsabile di un'aggressione fisica, aveva minacciato delle persone e, poco prima aveva pranzato al ristorante "Vecchia Marina" scappando senza pagare il conto. Come se non bastasse il 33enne il giorno prima aveva molestato i clienti e il personale degli hotel Mareblu e Hawaii beach pretendendo di occupare una stanza senza mostrare i documenti di identità. Il pugliese è stato arrestato dai carabinieri domenica pomeriggio e lunedì mattina, dopo aver trascorso una notte nelle celle di sicurezza della caserma di via Marchetti, sarà processato per direttissima.





Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2017 alle 23:46 sul giornale del 24 luglio 2017 - 4157 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLwq





logoEV