Vertice per l'ordine e la sicurezza: il Prefetto D'Acunto, "Calano i furti, più controlli nei parcheggi"

17/07/2017 - Vertice in Comune sull'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Ancona Antonio D'Acunto. Per fare il punto sull'estate sicura, il prefetto e il sindaco Maurizio Mangialardi hanno incontrato i vertici di tutte le forze dell'ordine e anche i rappresentanti delle associazioni di categoria.

Il primo dato annunciato dal Prefetto è stato quello del calo dei reati (furti e rapine in particolare) a Senigallia del 22%, passando dai 22.186 reati del 2015 ai 1.772 del 2016. "E' primo dato molto significativo perchè contribuisce ad aumentare il senso di sicurezza fra la popolazione -ha spiegato il prefetto D'Acunto- c'è stato anche un rafforzamento degli organici estivi delle forze dell'ordine con una unità speciale per i Carabinieri e con personale inviato di volta in volta dal Ministero, a seconda delle esigenze, che può variare dalle 20 all 40 unità". 

Se i furti sembrano dare tregua, ad impegnare l'Amministrazione in una battaglia senza sconti è la lotta all'abuso di alcol. "
Niente sconti alla somministrazione di alcolici ai minori e al di fuori degli orari previsti dalla legge -avverte il sindaco Mangialardi- i controlli proseguiranno per tutta l'estate e per i trasgressori c'è la chiusura del locale. Dal confronto con le categorie è emerso che anche per loro e per i loro clienti la percezione è quella di una città più sicura. Ovviamente problemi ci sono ma sono tutti attenzionati, a cominciare dalla presenza di extracomunitari che chiedono la questua ai parcheggi. Saranno maggiormente attenzionati i parcheggi dell'ospedale e dei giardini Morandi ma sempre riportando a realtà il percepito".

Un vertice che quest'anno si è tenuto a metà stagione, rispetto gli inizia abituali, a causa del cambio delle normative sulla sicurezza a livello nazionale. "La nuova organizzazione è stata testata in occasione del Caterraduno e il risultao è stato molto positivo -afferma il Prefetto- misure speciali saranno riproposte in occasione del Summer Jamboree con misure antiterrorismo, vie di fuga garantite e controlli in tutti gli accessi alle aree pedonali". "Il Caterraduno e il concerto di Gabbani sono stati un test superato a pieni voti -aggiunge Mangialardi- la città ha risposto bene a fronte di un evento che era un terzo di quello di Modena (il riferimento è al concerto di Vasco Rossi ndr) perchè quel sabato in città, tra lungomare e centro, c'erano 80 mila persone. La città è pronta ad investire per essere riferimento anche per altri comuni. Oggi ci aspetta un'altra serie di eventi, e il Summer Jamboree è la prossima sfida".




 







Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2017 alle 19:57 sul giornale del 18 luglio 2017 - 1173 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLkg





logoEV