Comi sui danneggiamenti alle sedi Pd: "Un atto vigliacco"

francesco comi 17/07/2017 - Un’azione dimostrativa di carattere nazionale quella messa in scena dai militanti della formazione di estrema destra contro il PD. Manifesto la mia profonda solidarietà ai circoli ed alle sedi di partito colpite da quest’attacco di natura intimidatoria.

Questo gruppo di estrema destra conferma la propria vigliaccheria, agendo di nascosto, approfittando della notte per affiggere cartelli di attacco al nostro partito. Lo scontro fa parte della politica (che per sua natura vede il confronto/scontro fra diverse idee e visioni), ma la vigliaccheria è un elemento estraneo ad essa, perché la credibilità non può che passare dal coraggio delle proprie azioni. Purtroppo oggi le istituzioni democratiche non riescono a dare tutte le risposte ai bisogni dei cittadini.

Su questo occorre interrogarsi senza abbandonarsi mai alla tentazione di cavalcare l'onda della disperazione e della debolezza, imbastendo un conflitto ed una competizione sociale tra i più deboli sulla base del presupposto che i diritti non spettano a tutti. Avverto forte la responsabilità di puntare i piedi sulla difesa dei diritti essenziali di ogni essere umano, di quelli acquisiti e di quelli ancora da acquisire, non rassegnandomi mai all'idea che non ci sia spazio per tutti. Il Partito Democratico ha la responsabilità di rappresentare l'ultimo baluardo del sistema democratico, ma per resistere dovrà inevitabilmente tornare ad occuparsi dei temi che hanno fatto la nostra storia.


da Francesco Comi
segretario regionale Pd




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2017 alle 16:30 sul giornale del 18 luglio 2017 - 307 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, Francesco Comi, segretario regionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLjE





logoEV