Belvedere: malattie miotoniche, grande interesse per il convegno con i massimi esperti italiani

17/07/2017 - Sabato 8 luglio a Belvedere Ostrense nella suggestiva cornice dei locali dell’ex Convento delle Clarisse, si è tenuto un Corso di Aggiornamento per Medici e Biologi sulle Malattie Miotoniche, aperto però anche ai pazienti ed ai loro familiari.

Dopo i saluti di benvenuto del Sindaco di Belvedere prof. Riccardo Piccioni, il Corso è stato introdotto dal Prof. Provinciali, Direttore della Clinica Neurologica di Ancona e Presidente della Società Italiana di Neurologia ed è stato suddiviso in due parti: nella mattinata, sono stati trattati gli aspetti clinici delle Malattie Miotoniche dai Collaboratori dello stesso Prof. Provinciali; quindi si è assistito alla Lectio Magistralis del Prof. Giovanni Meola, Direttore della Clinica Neurologica di Milano ed esponente di primo piano a livello mondiale nell’ambito delle malattie neuromuscolari.

Il Prof. Meola, oltre ad aggiornarci sui progressi scientifici in questo campo, è riuscito a comunicarci la sua umanità ed il suo entusiasmo nell’avvicinarsi ai suoi pazienti. Lo dimostra il fatto, che di ognuno di loro conosce tutta la storia personale e familiare, chiamandoli sempre per nome ed instaurando un sincero rapporto di amicizia che si mantiene nel tempo. Nel pomeriggio, dopo un cordiale buffet offerto dalla locale Pro Loco, il Prof. Pellicciari, dell’Università degli Studi di Pavia, ha coordinato gli interventi dei Collaboratori del Prof. Meola, i quali hanno trattato gli aspetti genetico-molecolari delle Malattie Miotoniche, aggiornandoci sullo stato dell’arte e dimostrando capacità di interagire con Centri nazionali ed internazionali. Nell’ultima parte, la Prof.ssa Malatesta, dell’Università degli Studi di Verona, ha introdotto il tema delle nanotecnologie applicate alle Malattie Miotoniche; questa è stata veramente una proiezione nel prossimo futuro, quando le attuali tecniche farmacologiche verranno totalmente soppiantate.

Toccanti sono state anche le testimonianze di pazienti e familiari, direttamente coinvolti che hanno ascoltato con vivo interesse e con la speranza di poter, in un prossimo futuro, vedere attuate terapie risolutive del loro enorme problema. Il piccolo Paese di Belvedere Ostrense può ritenersi orgoglioso di aver ospitato un Corso così qualificato e deve senz’altro un grazie alla Sig.ra Daniela Termentini che, sfidando le oggettive difficoltà organizzative, ha caparbiamente voluto e permesso la riuscita dell’ evento.


da dott. Flamma Giuseppe
medico di base






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-07-2017 alle 10:58 sul giornale del 18 luglio 2017 - 757 letture

In questo articolo si parla di attualità, belvedere ostrense, flamma giuseppe

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aLiE