Corinaldo: storia e spettacolo, l'estate passa attraverso l'archeologia

13/07/2017 - Anche quest'anno l'archeologia e la riscoperta dei luoghi e delle culture del passato rappresentano un filone importante dell'estate di Corinaldo. Sono infatti tre i progetti e gli appuntamenti con l'archeologia che interesseranno il borgo.

In primo luogo la nuova campagna scavi. La novità dell'estate 2017 è infatti la nuova campagna di scavi archeologici che si svolgerà quest'anno in zona Nevola, presso l'area di prossima costruzione della nuova struttura sportiva e inserito all'interno dell'intervento archeologico preventivo. La campagna scavi è diretta e condotta dall'Università di Bologna, Dipartimento di Storia Culture Civiltà con il coordinamento della dottoressa Federica Boschi e in accordo con la Soprintendenza Archeologica delle Marche

Gli scavi archeologici si svolgeranno in un punto dove le analisi preliminari non invasive condotte nei mesi invernali, mediante fotografie aeree e prospezioni geofisiche, avevano suggerito la presenza in quest'area di un insediamento archeologico sepolto. Si tratta di un sito ancora da definire nella sua natura e cronologia, ma che potrebbe anche conservare le tracce di una frequentazione antica, addirittura risalente all'età pre-Romana.

Archeologia, storia e cultura. Uno degli appuntamenti estivi più importanti che unisce cultura e archeologia si svolgerà infatti sabato sera presso l'area archeologica di Santa Maria in Portuno a Madonna del Piano. A Corinaldo ci sarà l'attrice Pamela Villoresi con lo spettacolo " Mitiche donne. Dalle donne del mito alle nostre vite". Un appuntamento che si inserisci nella 19° edizione della rassegna Teatri Antichi Uniti. L'appuntamento è alle 19.30 per la visita guidata agli scavi, quindi l'aperitivo e alle 21.30 lo spettacolo.

Infine tornano gli appuntamento con la rassegna "Quelle antiche sere", momenti di cultura e incontro sempre presso l'area archeologica di Santa Maria in Portuno a Madonna del Piano a Corinaldo.

Si parte già giovedì sera, 13 luglio, alle 21.15 con la conferenza dal titolo "Cena alla romana: una sera a tavola con i Coiedii". Poi giovedì 20 luglio, ore 21.15, un altro incontro dal titolo "Archeologia tra Misa, Nevola e Cesano" sulle nuove indagini archeologiche corinaldesi. Infine Venerdì 28 luglio alle ore 21.15 "Alla ricerca di Giuliano l'Apostata: dall'epoca romana al rinascimento al romanzo giallo architettonico "Io sono l'imperatore" di Stefano Conti.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2017 alle 09:52 sul giornale del 14 luglio 2017 - 2165 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di corinaldo, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLcj





logoEV