Lega Nord: "Stop al continuo smantellamento dell'ospedale di Senigallia"

ospedale di senigallia 10/07/2017 - Lega Nord Senigallia dice NO al continuo smantellamento dell’ospedale e alla chiusura di un reparto importante come l’Utic di cardiologia!

A riguardo la Lega Nord di Senigallia invita tutti i cittadini martedì 11 luglio alle ore 20.30 davanti all’ospedale (zona laboratorio analisi) per far sentire la voce di tutti i cittadini indignati contro questa politica scellerata di Ceriscioli, Volpini, Bevilacqua e Mangialardi, ai quali rivolgiamo il nostro invito a presentarsi martedì alla manifestazione per spiegare ai cittadini le sorti del nostro Ospedale. Ospedale che, ricordiamolo, una volta era una vera eccellenza, oggi ridotto a un grande poliambulatorio con reparti ridotti e mal funzionanti. La sanità è una questione importante che riguarda tutti noi, al di là dell’appartenenza politica, perciò fate sentire la vostra voce cittadini di Senigallia e scendete in campo con noi martedì 11 luglio alle 20.30. Vogliamo risposte dal Sindaco, in primis, il quale ha dichiarato che “non vi saranno sostanziali modifiche” riguardo a cardiologia. Vogliamo sapere perché il Sindaco indice una commissione per il 24 di luglio, quando nella delibera 361 si legge che l’Utic di cardiologia è stata tolta e con essa 6 posti letto e nella stessa delibera la parola Otorino è sparita. Ancora prese per i fondelli dando il “contentino” con la Commissione?

Che fine faranno i reparti di Otorinolaringoiatria, Oculistica e Gastroenterologia carente di personale e per cui mal funzionanti? Perché ancora si prendono gli appuntamenti per l’otorino quando il servizio di fatto non c’e’ più? Come si fa, caro Governatore Ceriscioli, a depotenziare reparti come i sopra citati, in una città come Senigallia cui il bacino di utenze d’estate raddoppia? Un abitante di Arcevia o Castelleone di Suasa, dove deve andare se ha problemi urgenti di cuore? Ci arriva a Torrette? Ve le fate queste domande voi che governate? Che razza di politiche scellerate state mettendo in campo per quanto riguarda la sanità? A favore di chi o che cosa? “Ceriscioli/PD pro domo sua”? E il Dottor Fabrizio Volpini, Consigliere Regionale, senigalliese, Assessore alla Sanità per dieci anni a Senigallia e ora Presidente della Commissione Sanità in Regione Marche, perché non dice nulla e non fa nulla per difendere l’ospedale della sua e della nostra città? Perché non ha fatto nulla e non si è mai battuto per l’Ospedale quando era Assessore? “Volpini pro domo sua”?

Le 4 mila persone che hanno dato il voto al Dottor Fabrizio Volpini, tra cui molti senigalliesi, non hanno nulla da dire? Sono contenti, oggi, dell’operato del Consigliere Regionale e della scelta fatta? Noi della Lega Nord ribadiamo il concetto che con la sanità non si scherza, c’e’ di mezzo la vita delle persone perciò GIU’ LE MANI DALL’OSPEDALE e aspettiamo tutti i cittadini martedì 11 luglio alle ore 20.30 per far sentire la vostra voce. Saranno presenti il Segretario Nazionale Lega Nord Marche Luca Rodolfo Paolini, i Consiglieri Regionali Lega Nord Sandro Zaffiri e Marzia Malaigia. Se Voi ci siete, Noi ci siamo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2017 alle 14:45 sul giornale del 11 luglio 2017 - 662 letture

In questo articolo si parla di politica, ospedale di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aK6L





logoEV