Senigallia Bene Comune: alcune verità celate sulla Vigor

senigallia bene comune 08/07/2017 - La Vigor è scomparsa definitivamente dal panorama calcistico e questo nonostante le tante ma vuote parole del sindaco.

Avevamo promesso di pubblicare documenti sulla Vigor, allora cominciamo: 

29 settembre 2010 (protocollo 51396 del 01/10/2010) - questo è quanto scrive Valentino Mandolini, presidente della Vigor, al sindaco: “A seguito della convenzione abbiamo applicato le medesime tariffe così come comunicateci dal Comune rilevando però, nel frattempo, che queste sono al lordo di IVA. La grave conseguenza e che il nostro incasso netto si riduce della quota di IVA provocando un ammanco nella gestione. La questione necessita di una rapida verifica e soprattutto di individuare le possibili soluzioni per recuperare le somme mancanti.”

La risposta da parte del sindaco c'è stata? NO! Il sindaco non ha preso alcun provvedimento e la Vigor ha iniziato a rimettere circa 20.000 euro l’anno per la gestione dei campi.


25 giugno 2012 (protocollo 33206 del 26 /06/2012) - questo è il testo del telegramma inviato dal presidente Mandolini al sindaco: “CHIEDIAMO URGENTISSIMO INCONTRO REVISIONE CONVENZIONE CAMPI BIANCHELLI SALINE. IN ASSENZA DOVREMO VALUTARE RINUNCIA GESTIONE. MANDOLINI PRESIDENTE”

Naturalmente il Sindaco non ha fatto nulla per eliminare questa grave falla presente nella convenzione e la Vigor ha continuato a rimetterci i soldi.

9 maggio 2013 (protocollo 30052 del 30705/2013) - il presidente Mandolini scrive al sindaco, al vice sindaco e all'assessore Campanile e, tra le altre cose, afferma: “Con riferimento ad alcuni incontri con il sindaco ed il Vice Sindaco del Comune di Senigallia siamo a comunicare e proporre quanto segue. A seguito della convenzione a suo tempo stipulata tra il Comune di Senigallia e la U.S. Vigor Senigallia per la gestione del campo Saline e dello Stadio Bianchelli fu realizzato il nuovo fondo sintetico al Campo Saline. L’opera comportò una spesa di € 500.000 a carico della Vigor che per questo utilizzò un finanziamento di pari importo concesso dall’ICS con l’intervento fideiussorio del Comune di Senigallia ed in parte anche del Presidente della Vigor.

Come è noto i primi due anni di gestione dei due impianti ha prodotto delle perdite di circa 20.000,00 annue a causa di alcuni motivi tecnici nel frattempo emersi. La diretta conseguenza è che al momento la Vigor non riesce a mantenere l’impegno di pagamento delle rate di ammortamento del detto mutuo per un importo di circa € 25.000,00 cadauna. Infatti dopo il regolare pagamento delle prime rate aggi risulta impagata la rata scaduta nel dicembre scorso mentre giunge a scadenza la rata scadente alla fine del prossimo mese di giugno. … ….”

Allora sindaco cosa viene oggi a raccontarci? Lei, assieme al vice sindaco Memè e all'assessore Campanile, non sapevate nulla? Un po' di serietà e di correttezza politica sarebbero necessarie.

Il risultato è che oltre alle incapacità gestionali del presidente Mandolini, e che rimane il primo responsabile di questa umiliante situazione, lei, sindaco, ha dato una grossa mano a distruggere la più antica e gloriosa società sportiva di Senigallia.

Non possiamo aspettarci niente di buono dalle sue tante dichiarazioni sui gravi problemi che affliggono la città, ad esempio sull'alluvione, sullo smantellamento progressivo dell'ospedale e tanto altro ancora.

Se ne vada e non continui a martoriare questa città che merita molto di più dei suoi patetici selfie e delle sue quotidiane menzogne politiche.



...

...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2017 alle 12:24 sul giornale del 10 luglio 2017 - 1508 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Senigallia Bene Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aK4F