SBC: "Salvate l'ospedale, chiediamo una sanità accessibile e in tempi brevi"

ospedale di senigallia 07/07/2017 - Abbiamo constatato che l'Ospedale di Senigallia viene sempre più ridimensionato nelle sue attività e nei servizi offerti alla cittadinanza. Tutto questo avviene senza che il Sindaco e/o l'assessore competente prendano una netta presa di posizione contro questo progetto di smantellamento e allora ci domandiamo cosa stia facendo il nostro onnipresente sindaco e la “sua giunta”.

 Per convegni, giornate di studi, seminari, inaugurazioni, selfie non manca mai di prendere l’iniziativa mettendosi al centro della scena e cercando d’apparire l’attore principale.

Stessa modalità l’ha tenuta pochi giorni fa' a San Benedetto: il sindaco di Senigallia ha accusato duramente la Regione Marche e il Governo nazionale di non avere agito bene per le zone terremotate; ora noi gli chiediamo di tornare ad interessarsi della sua città e dei comuni afferenti all'Ospedale di Senigallia.

L'Ospedale di Senigallia sta chiudendo, provvedimento dopo provvedimento lo stanno smantellando togliendogli mezzi e risorse: non è forse il caso di aprire un serio contenzioso con la regione, fra l'altro il presidente della Commissione sanità della Regione non è forse il senigalliese Fabrizio Volpini appartenente al suo stesso partito?

Sindaco e assessori voi siete stati eletti per amministrare e migliorare la qualità di vita nella città quindi iniziate, visto che finora non l’avete fatto, ad occuparvi seriamente della Sanità, della viabilità, delle attività produttive, del rischio idrogeologico, della Tari e del collegato decoro delle vie, borghi e frazioni e soprattutto dello stato delle strade, dei marciapiedi e delle fognature.

Alla stragrande maggioranza dei cittadini senigalliesi non interessano le sue aspirazioni di politicante in carriera e gli eventi megalattici (“Olimpiadi a Senigallia” dichiarazione fatta da Mangialardi nell’ultimo consiglio comunale durante uno dei suoi deliri).

Noi vogliamo una sanità accessibile in tempi brevi e senza doversi svenare o ipotecare la casa per farsi assistere, strade pulite (come previsto dall’appalto con la RIECO che paghiamo profumatamente) e asfaltate decentemente, la possibilità di trovare parcheggi senza dover girare a vuoto per ore, la sicurezza a transitare nei parcheggi e nelle vie, poter dormire quando piove un po’ più del normale e non dover controllare il livello del fiume, ecc. ecc.

Sindaco le piccole cose quotidiane sono quelle che fanno bella e vivibile una città anche la nostra. Buon lavoro e non si dimentichi che questo è il lavoro per cui è stato assunto al ruolo di “sindaco di tutti”.  





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2017 alle 09:02 sul giornale del 08 luglio 2017 - 962 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, ospedale di senigallia, Senigallia Bene Comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aK19