Montemarciano: metti un martedì in via Falcinelli, il paese rinasce con la cultura e la collaborazione

06/07/2017 - Metti un martedì in via Falcinelli: una collaborazione tra il Comune di Montemarciano e l’associazione culturale Asini Bardasci di Mondavio per portare direttamente l’arte in strada negli ultimi tre martedì di luglio.

Dopo il successo della rassegna Anche Questo È Teatro tenutasi al Teatro Apollo di Mondavio e conclusasi da appena due mesi, gli Asini Bardasci sono pronti ad intraprendere un nuovo progetto sperimentale grazie alla collaborazione con il comune di Montemarciano. Un esperimento che ha come obiettivo la riqualificazione del centro storico attraverso percorsi culturali come: laboratori manuali per grandi e piccoli, concerti, spettacoli di strada, cibo e arredo urbano.

A partire dalla collaborazione con le associazioni e le attività commerciali del centro è nata l’idea di portare in strada tutte le attività che normalmente si svolgerebbero all’interno di luoghi chiusi, sia pubblici che privati; da qui l’idea di una rassegna estiva per i martedì 11/18/25 luglio, durante i quali, a cominciare dalle ore 18 fino alle 24, potrete farvi tagliare capelli e barba in strada godendo della brezza che giunge dal mare mentre in sottofondo sentirete alzarsi una musica proveniente dai portici affrescati a inizio novecento; oppure partecipare ai laboratori di lavorazione del legno o ceramica Raku laddove accanto a voi una madonnara sarà intenta a ritrarre le due Madonne del Rosario e della Quercia; tutto questo mentre a pochi metri di distanza saranno in corso tornei di street soccer e laboratori per bambini, concerti “alla carta” e proiezioni del cineasta Primo ‘Cleto’ Battisti in un cinema creato per l’occasione e intitolato a lui. Avrete poi modo di rifocillarvi grazie ad aperitivi e cibo in strada qualora ne aveste bisogno, anche semplicemente per godervi una cena all’aria aperta in attesa dell’inizio degli spettacoli. Perché per ognuno dei tre martedì, come evento principale di chiusura, ci saranno compagnie e gruppi provenienti dal resto d’Italia: a inaugurare sarà Principio Attivo Teatro (LE) con STORIA DI UN UOMO E DELLA SUA OMBRA (Mannaggia ‘a mort); il martedì successivo troverete il cantautore jazz Alessandro Centolanza (MI), per poi concludere con Il Florindo Innamorato della compagnia di burattinai Teatro Medico Ipnotico (PR).

Il progetto muove quindi da una ripresa della tradizione, dall’incontro con le persone del luogo e dal reperimento di documenti storici per arrivare a vincere una sfida, cioè quella di portare gli avventori e gli abitanti del comune a impiegare molto più tempo di quello che servirebbe normalmente per percorrere la lunghezza di via Falcinelli, affinché tramite la conoscenza del passato di questo comune, esso possa tornare a godere della partecipazione dei propri abitanti e non solo. La vera forza di questo progetto sta però nell’essere riusciti a coinvolgere le principali attività di Montemarciano nella realizzazione di quello che è a tutti gli effetti un esperimento sociale. Purtroppo ciò a cui stiamo andando incontro è l’incapacità di leggere e interpretare quello che i nostri spazi vitali quotidiani ci offrono attraverso l’architettura, la morfologia del territorio, la storia. Il nostro è dunque un tentativo di riappropriazione di un’identità, un’identità collettiva, un’identità comunitaria.

Si ringraziano perciò: Lorenza Zampa, Laboratorio Linfa, Marco Valeri Hair Stylist, Foto Cine Battisti, Laboratorio Creanda Crazy, Affresco Cafè, Tabaccheria Baldini, L’Angolo della Pizza, Circolo Arci Sasso Ribelle.


da Asini Bardasci
associazione culturale






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2017 alle 14:41 sul giornale del 07 luglio 2017 - 654 letture

In questo articolo si parla di cultura, mondavio, associazione, associazione culturale, Asini Bardasci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKZb