Lega Nord: "Senigallia città delle eccellenze? Sicuramente si, e una di queste è la sporcizia”

06/07/2017 - Quartieri periferici e frazioni lasciate in totale abbandono. Per giorni, settimane e mesi non si vede nessuno che venga a pulire. Eppure anche gli abitanti delle frazioni pagano le tasse come tutti i senigalliesi.

O forse i residenti di questi quartieri periferici servono solamente per “fare cassa” per la nostra Amministrazione? Solo pagare, pagare e pagare senza ricevere in cambio i normali servizi predisposti? No, non dovrebbe funzionare così, e ci piacerebbe conoscere il pensiero del Sindaco Maurizio Mangialardi e dell’Assessore Ilaria Ramazzoti su questo “disservizio”. Le foto che vedete si riferiscono a Via Pescara, Via Feltrini e le frazioni di Scapezzano e Roncitelli, che sono in queste condizioni da almeno 15 giorni, per non parlare dei tombini otturati da fango e aghi di pino di Via Capanna lasciati cosi da dopo l’alluvione e infatti, ogni volta che piove, si allaga tutto.

Nasce spontanea una domanda quindi: “Come mai le Frazioni e i Quartieri periferici di Senigallia non vengono considerate dall’attuale Amministrazione se non quando devono venire in pellegrinaggio per chiedere i voti nelle campagne elettorali”? Dal foglio del Comune sulle pulizie stradali, si evince che nelle frazioni e nei quartieri periferici la pulizia con l’autospazzatrice deve passare quotidianamente nel turno mattutino, ma nella realtà sono almeno 15/20 giorni che non si vede nessuno a pulire. Fatti, non parole, e i fatti dimostrano che la periferia della città “non viene tenuta in considerazione come altre zone della città”. E’ di oggi la notizia che l’Assessore Ilaria Ramazzotti, che ha la competenza per la gestione dei rifiuti, ha “fortemente voluto” un servizio aggiuntivo soprattutto per il centro denominato “Senigallia pulita”.

Tale servizio è un nuovo appalto dato a delle cooperative per far svuotare i cestini anche nelle ore serali, così da garantire un decoro urbano a tutte le ore. Tutto giusto e perfetto, ci mancherebbe, ma l’Assessore “vorrà fortemente” pensare anche alle frazioni della città o lo “sforzo” riguarderà solamente le “zone vip”? Chiediamo al Sindaco e all’Assessore di competenza il perché di questo disservizio, chiediamo al Sindaco e all’Assessore di competenza se è solamente una nostra impressione quella di essere considerati “cittadini di serie B”, chiediamo al Sindaco e all’Assessore di competenza se i soldi delle tasse dei residenti delle Frazioni e dei Quartieri periferici non valgano quanto quelli dei residenti del centro storico e del lungomare. Noi della Lega Nord di Senigallia crediamo che al Sig. Sindaco Maurizio Mangialardi e a tutta la Sua Giunta sia sfuggito un elemento imprescindibile della politica: “E’ la politica ad essere al servizio del cittadino, e non viceversa”.

Cittadino si, servo no! Se i vertici dell’Amministrazione si dedicassero con altrettanto impegno e tenacia a risolvere i problemi della cittadinanza “tutta”, anziché dedicare il loro tempo a cercare di dipingere un quadro non veritiero della nostra città parlando di eccellenze che il più delle volte non esistono, o farsi i selfie in giro, sarebbe decisamente meglio. “La città di tutti” è lo slogan tanto caro al nostro Sindaco, ma di fatto la realtà dice l’esatto contrario. Lega Nord Senigallia chiede una spiegazione di questo disservizio, perché è un diritto del cittadino sapere per quale motivo alcune zone di Senigallia vengono pulite tutti i giorni e altre abbandonate al loro destino.

Michela Silvestrini – Lega Nord Senigallia







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2017 alle 19:37 sul giornale del 07 luglio 2017 - 1205 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKZ6





logoEV