"Il rumore dell'arte": a Palazzetto Baviera i maestri artigiani si... sporcano le mani

06/07/2017 - L'arte come una colonna sonora composta da movimenti delle mani, strumenti utilizzati, tecnologie sperimentali, suono della voce, del vivere un mestiere. E' quella prodotta dall’artigiano nel suo ambiente e che sarà in mostra a Palazzetto Baviera dall'8 luglio al 30 agosto.

L' esposizione-mercato, nata proprio con il titolo “Il rumore dell’arte, quando l’arte si sporca le mani”, è un progetto di promozione e commercializzazione delle eccellenze dell’artigianato artistico regionale a cui la Cna Ancona ha dato vita, grazie al contributo della Regione Marche e al patrocinio del Comune di Senigallia.

L’esposizione-mercato, che sarà inaugurata sabato 8 luglio, alle ore 19, resterà aperta dal mercoledì alla domenica, dalle ore 17 alle ore 23, fino al 30 agosto, con ingresso gratuito. "Partecipano alla mostra venti artigiani, coordinati dalla Cna, che hanno dato vita ad una rete di imprese, costituita da orafi, argentieri (ed altri materiali preziosi), liutai e fisarmonicisti, ceramisti, vetrai artistici, battitori del ferro, cartai (a mano), stampatori a ruggine, cappellai, sarti (su misura), restauratori tessili" -spiega Marzio Sorrentino, segretario provinciale di Cna. "Sono queste le figure protagoniste dell’esposizione e del video che viene proiettato ad ogni apertura dell’evento, in una sala apposita dell'avento. Inoltre, per l'occasione, ogni artigiano ha realizzato una creazione artistica prendendo ispirazione da un particolare dei soffitti a stucco del Brandani" -aggiunge Stefania Giuliani, direttore artistico.

"Con questa esposizione viene dato risalto a mestieri legati all'arte sempre meno diffusi ma sempre più apprezzati -sottolinea Elisabetta Grilli di Cna- durante la mostra ci saranno anche artigiani che, a turno, eseguiranno dimostrazion in diretta per i visitatori della loro arte".

A rappresentare Senigallia ci sarà il maestro artigiano orafo Sergio Nicolini, presidente provinciale di Cna Artigianato Artistico. "In questo momento in cui la categoria degli orafi viene bistrattata dalla legislazione nazionale, che equipara gli orafi ai compro oro, speriamo di attirare l'attenzione di un mestiere artistico di grande spessore -afferma Nicolini- con questa manifestazione puntiamo a focalizzare l'attenzione sulla valorizzazione delle attività dell'artigianato artistico".

"Siamo contenti di ospitare questa manifestazione nel rinnovato Palazzetto Baviera -ha concluso il sindaco Maurizio Mangialardi- abbiamo concordato con la Cna la modalità migliore che coniuga le esigenze espositive degli artigiani con le caratteristiche di palazzetto Baviera".

 







Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2017 alle 19:56 sul giornale del 07 luglio 2017 - 603 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, economia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aK1c





logoEV