I giovani diretti al Mamamia prendono d'assalto il bus, le proteste di un lettore

03/07/2017 - Un lettore segnala le difficoltà nel prendere l’autobus dalla stazione ferroviaria di Senigallia verso Cesano, il sabato sera a causa della presenza di numerosi giovani diretti al Mamamia che con spintoni si fanno largo a discapito di tutte le altre persone.

Sono un cittadino di Senigallia e volevo fare presente le mie difficoltà ad usufruire del servizio bus nei sabati in cui orde di ragazzini arrivano alla stazione per andare al Mamamia. Il problema è uno: ma vi pare possibile che non ci siano bus di linea che portano direttamente alla discoteca? L'unico bus di Bucci presente è quello che arriva a Cesano, così tutti questi ragazzi si precipitano verso l'autobus per salire ed andare a ballare e molto spesso io (ma anche molti altri residenti) rimaniamo fuori per via degli spintoni del branco, costretti ad aspettare la successiva corriera (se va bene!) .

Sabato sera però c'era molta più gente del solito. Al che, ho fatto notare a due giovani vigili urbani presenti sul posto che la situazione era insostenibile e che una mia amica con le stampelle non riusciva a prendere il bus se la situazione era quella.

Quando è arrivato l'autobus ovviamente non siamo riusciti a salire, perché i ragazzini si sono ammassati e con spintoni vari, ci sono ovviamente passati avanti. Faccio anche presente lo squallore di questi viaggi, con ragazzini già ubriachi, anche con bottiglie di vetro.

A quel punto però i due vigili lì presenti hanno fatto scendere tutte le persone in piedi dentro il bus, e hanno fatto passare uno alla volta da davanti. Prima hanno fatto passare le persone con particolari esigenze, come gli anziani e le signore con i bambini piccoli, ecc... Immaginatevi nel frattempo i ragazzetti del Mammamia quante ne dicevano... Questi due vigili urbani si sgolavano per fare stare calmi e buoni, ma niente da fare, quelli continuavano a spingere e urlare (solo per andare a ballare poi!).

Comunque nemmeno così io e la mia amica siamo riusciti ad entrare purtroppo. Quando l’autobus è tornato è successa di nuovo la stessa cosa: i vigili urbani che facevano entrare da davanti sempre in preda agli spintoni e agli insulti, mentre cercavano di far passare prima i residenti con esigenze. Per fortuna questa volta ci hanno notato e hanno fatto un corridoio in mezzo alla calca per farci passare.

In pratica siamo riusciti a prendere il bus un'ora e mezza dopo che siamo arrivati in stazione. Vorrei segnalare quello che succede, visto che non ci ascolta nessuno. Di sicuro Bucci non ci fa una bella figura. Ma è tanto difficile fare una corriera dedicata ai gioveni diretti al Mamamia? E poi gli autisti da soli non ce la fanno, ci vorrebbero almeno due persone. E' la solita vergogna all'italiana, dove i cittadini (ma pure chi lavora) sono lasciati allo sbaraglio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2017 alle 11:44 sul giornale del 04 luglio 2017 - 4654 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, un lettore di Vs, stazione ferroviaria di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKSC





logoEV