Ostra: imprenditore cinese rubava corrente elettrica per 12 mila euro, denunciato

10/06/2017 - Aveva installato un magnete con cui riusciva a rubare all'Enel energia elettrica. Il marchingegno però è stato scoperto dai Carabinieri e il ladro è stato denunciato.

I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà un imprenditore cinese 56enne, residente a Ostra, per furto aggravato. I militari del Nucleo Radiomobile, con l’ausilio di personale tecnico di e-distribuzione, hanno eseguito un’ispezione all’interno di un opificio di confezioni-abbigliamento per conto terzi, situato a Ostra e gestito dal 56enne, accertando che dal 2015 era stato illecitamente installato un potente magnete sul contatore dell’energia elettrica che consentiva di quantificare consumi del 90% inferiori a quelli reali, impossessandosi abusivamente di energia elettrica.

Con questo stratagemma, l’imprenditore, a fronte di consumi bimestrali pari 1000€, riusciva a ricevere bollette che non superavano i 180€, nell’arco di 2 anni e mezzo si presume un furto di circa 12.000€. Il magnete ed il contatore sono stati sottoposti a sequestro. L’opificio è rimasto quindi senza corrente. L’imprenditore cinese è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona per furto aggravato.





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2017 alle 16:56 sul giornale del 12 giugno 2017 - 3677 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, enel, giulia mancinelli, ostra, furto, articolo, E-distribuzione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aKdc





logoEV