Pubblico preferito della pagina Facebook: un’impostazione da non sottovalutare

07/06/2017 - La maggior parte delle aziende è consapevole del fatto che non può ignorare la propria presenza su Facebook per poter potare avanti con successo i propri obiettivi di business, ma spesso capita che venga aperta una pagina aziendale Facebook che poi viene completamente abbandonata oppure curata in maniera del tutto superficiale, trascurando alcune importanti impostazioni che sarebbe bene invece settare prestando molta attenzione.

L’impostazione di cui desideriamo parlarvi in questo articolo è facilmente accessibile dalle impostazioni della vostra pagina facebook aziendale, alla voce “pubblico preferito della pagina”. Quando si utilizza questa impostazione in maniera corretta, tutti possono trovare facilmente la vostra pagina, tuttavia Facebook farà in modo di mostrarla solo alle persone che sono realmente interessate ai contenuti che questa presenta.

Come ben si sa, i contenuti delle pagine che create sono pubblici, ovvero visibili a tutti. Chiunque abbia un profilo, può visitare una pagina e vedere i suoi contenuti, o può scegliere di cliccare “mi piace” per riceverli nella sezione notizie.

Cosa fanno allora molte aziende? Cercano di aumentare in tutti i modi i like e le persone raggiunte della propria pagina senza preoccuparsi della qualità di queste, servendosi alle volte di servizi a pagamento.

Questo genere di comportamento è del tutto sconsigliato, poiché l’algoritmo di Facebook, ovvero il news feed algorithm che determina la portata organica e cioè il numero di persone raggiunte dai vostri post senza pagare, poiché ogni minuto ci sono migliaia e migliaia di notizie e contenuti da mostrare per ogni utente e non possono essere mostrati tutti, deve fare una scelta di quelli più appropriati per le persone e per far questo utilizza più di 100.000 variabili.

Una di queste è quella relativa al coinvolgimento generato dai vostri post. Se il vostro post viene visto dalle persone interessate, Facebook cercherà di farlo vedere a più persone possibile, viceversa se il pubblico è sbagliato e le persone non sono interessate, non interagendo minimamente con il post, allora ritenendolo poco coinvolgente, tenderà a nasconderlo, anche perché altrimenti rischiamo di infastidire una grande quantità di persone.

Per questo semplice motivo è assolutamente inutile avere tanti “mi piace” sulla propria pagina se poi provengono da persone che non sono minimamente interessate al vostro brand. Il vostro obiettivo principale deve essere quello di cercare di avere un pubblico che sia il più selezionato ed interessato possibile a ciò che avete scritto.

Quindi è corretto voler raggiungere più persone possibili, ma tutto dipende dalla qualità del vostro pubblico. L’algoritmo di Facebook considera sempre più la qualità dei post e la risposta del pubblico ad essi. Questo significa che se avete dei contenuti abbastanza buoni, ma i vostri fan non sono interessati, si traducono in minor visibilità.

Garantire una presenza costante, coerente e di qualità su un social network come Facebook vuol dire cercare di catturare l’attenzione dei giusti utenti sul proprio brand e sul proprio business, raggiungendo il target più appropriato dell’attività che si vuole promuovere e per farlo ci vogliono pazienza, creatività e costanza.

Una buona Pagina Facebook per le aziende non può prescindere quindi dall’individuazione del giusto target; se avete creato una pagina Facebook però non siete soddisfatti della quantità della qualità della vostra fan base e vi capita spesso di vedere che i vostri post organici (non sponsorizzati) raggiungono pochissime persone, è un problema comune che può essere facilmente aggirato utilizzando un’unica impostazione che in pochi conoscono: il pubblico preferito della pagina.

Per definire il pubblico preferito della pagina basta accedere alle impostazioni della vostra pagina e poi cliccare sulla voce “pubblico preferito della pagina”. In questa sezione potete eseguire una preferenza sulla posizione, l’età e gli interessi. Per la Posizione potete scegliere i paesi di interesse (Italia, Inghilterra etc.); per l’età, potete inserire la fascia di età delle persone che potrebbero essere interessate al vostro prodotto e per gli Interessi, inserire gli interessi a cui collegare la propria attività.

Attraverso questa funzione è possibile suggerire a Facebook qual’è il nostro target di pubblico. In pratica Facebook non utilizzerà le vostre impostazioni in maniera vincolante, ma potrà servirsene per raggiungere il suo scopo principale: intrattenere i vostri utenti con contenuti di loro interesse.

Dopo aver impostato questa funzione noterete un incremento della visibilità dei vostri post e delle persone raggiunte e che sono per voi più interessanti.

Dietro ai social network si nascondono notevoli opportunità per le aziende e per sfruttare al meglio le possibilità di business che essi offrono è bene essere informati su quelle che sono le principali e più diffuse tecniche circa il loro miglior utilizzo. Se vi è piaciuto l’articolo e lo avete trovato interessante, potrete continuare a rimanere aggiornati su tali tematiche consultando la rubrica dedicata a Facebook direttamente sul sito di Swimme, la piattaforma per creare siti internet dalla propria pagina Facebook.





Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2017 alle 17:15 sul giornale del 07 giugno 2017 - 283 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJ8R





logoEV