In biblioteca le mostre di Patrizia Lo Conte ed Alfonso Napolitano

30/05/2017 - Continuano gli eventi collaterali alla manifestazione FRAMES “Osservare Stenopeico “ che si svolge a Senigallia dal 17 maggio al 24 giugno 2017.

Alla Biblioteca Antonelliana, al via le mostre fotografiche di, Patrizia Lo Conte ed Alfonso Napolitano, componenti dell’Associazione REMEL, è possibile visionare i loro lavori dal 31 maggio al 7 giugno 2017, negli orari di apertura della biblioteca. “I Ragazzi del Foro” questo è il titolo della mostra di Patrizia Lo Conte. Uno sguardo etico ed estetico alle nuove generazioni, con un occhio rivolto al cambiamento del senso di "vivere la vita" da ragazzi. Si dice sempre che i giovani non sono più quelli di una volta o forse sono loro che vivono in un' epoca difficile.

Patrizia Lo Conte nasce a Senigallia. Si dedica alla pittura ed al disegno di moda presso uno studio stilistico di Firenze. Dal 2009 collabora, assieme ad altri docenti, al corso di Fotogiornalismo del Museo d'Arte moderna e della Fotografia di Senigallia diretto dal Prof. Carlo Emanuele Bugatti ed ha curato per il fotoreporter Giorgio Pegoli la catalogazione del suo archivio fotografico. . Nel 2013 la rivista Arte Contemporanea le ha dedicato un' articolo pubblicato nel mese di Marzo sull'autoscatto a cui ha fatto seguito nel 2015 una mostra personale a Senigallia. . Alcuni suoi autoritratti sono entrati a far parte dell'archivio dell'autoritratto del Musinf curato da Giorgio Bonomi e pubblicati sul secondo volume “Il corpo solitario” nel 2017 e nel volume “Fotografi nelle Marche dal dopoguerra a oggi” a cura di Vincenzo Marzocchini Ha pubblicato cataloghi di fotografia sulla Biennale di Venezia, su Artefiera, il MAMbo di Bologna e una serie di ritratti di artisti contemporanei. Ha partecipato al progetto sulla didattica della fotografia "La scuola in un clik" a Senigallia, come docente, portando la sua esperienza tra i ragazzi della scuola media e con i bambini dell'infanzia della scuola Pascoli.

Alfonso Napolitano presenterà la suite “Sali d’argento”, come esplicita il nome, si tratta di una serie di fotografie realizzate dall’autore in camera oscura negli anni 70-80. Dalla scoperta della camera oscura nel 1966 ad oggi la sua fotografia ha documentato il cambiamento storico e sociale della città di Ancona. Nel suo lavoro egli racconta gli aspetti urbanistici, architettonici e del costume nella quotidianità di una società in continuo cambiamento. Alfonso Napolitano, artista (Avella 1950)
E’ dal 1986 Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, per il suo volontaristico impegno socio-culturale. Sul finire degli anni Sessanta, ha partecipato come pittore alle storiche rassegne “Documenta”, dedicate ai giovani artisti dell’avanguardia anconitana. Nello stesso periodo ha esposto alla Mostra per la Libertà della Spagna (1969), allestita al Palazzo del Turismo di Milano. E’ l’autore delle foto dei primi due volumi delle manifestazioni di “In Teatro” di Polverigi: In Teatro di Polverigi, 1978, Una settimana In Teatro 79,1979. Negli anni ’80 ha esposto la sua pittura spazialista “Open Form” con successo anche nell’ importante mostra sull’Immigrazione, realizzata dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Macerata. Ha esposto tra l’altro alla mostra di Mail Art del Parlamento Europeo (Bruxelles 2005), alla Mostra degli Incisori a Budapest (2005) e alle Mostre Venature 2005-2008 (Milano, Spazio Guicciardini). Nel 2015 ha esposto nella collettiva di fotografia “Accademia Sali d’Argento” e nella mostra di pittura “Ricordo di Pier Paolo Pasolini”, tenutesi al Palazzo del Duca di Senigallia. Collabora da oltre 16 anni con il Museo comunale d’Arte moderna, dell’Informazione e della Fotografia di Senigallia svolgendo attività di docente e di catalogazione delle donazioni degli artisti al Musinf. Nel 2013 è stato assegnato “All’artista Alfonso Napolitano” il “premio ARTI PLASTICHE 2013” conferitogli dall’ Accademia Internazionale Mihai Eminescu di Craiova in Romania.

Il giorno 1° giugno, Alla Biblioteca Antonelliana si terra la rassegna conclusiva degli eventi collaterali ad “Osservare Stenopeico”. Verranno presentate le mostre realizzate alla Biblioteca da: Maurizio Pasquini, Marco Mandolini, Michele Medici, Anna Pergolesi, Marinella Mancinelli, Alessio Giorgetti, Michele Ambrosini, Daniela Antili, Loreta Pagnani, Licia Rotatori, Patrizia Lo Conte, Alfonso Napolitano. Verranno presentate le collane editoriali del Musinf,@rtLine e Territori Sensibili.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2017 alle 16:36 sul giornale del 31 maggio 2017 - 530 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJTT