Mare "rosso": allarme tra i primi bagnanti, ma è solo un'alga. Acque pulite e certificate

24/05/2017 - Non è passata inosservata tra i primi bagnanti che da lunedì frequentano la spiaggia di Senigallia complice il sole caldo arrivato in città, la colorazione rossa del mare.

Il colore rossastro è presente da Marina di Montemarciano, alla spiaggia di Levante e Ponente, fino a Cesano. Ma l’allarme su qualche sostanza nociva che potesse essere presente in mare è ben presto rientrato considerato che si tratta di un’alga micro cellulare.

Secondo quanto riferito dall’Arpam di Pesaro, che dopo alcune segnalazioni ha effettuato un’ispezione e prelevato un campione nelle acque di balneazione, si tratta di un “fenomeno riconducibile alla presenza di una fioritura della microalga Noctiluca scintillans, dinoflagellata comunemente presente nei nostri litorali in questo periodo dell’anno. L’alga non è tossica per l’uomo, pertanto il fenomeno non presenta risvolti dal punto di vista igienico sanitario.”

Anche il Consorzio Adriatico ha ribadito la salubrità delle acque della spiaggia di Velluto. Dalle analisi effettuate ad aprile dall'Arpam non emergono infatti criticità per le acque della zona di Senigallia.







Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2017 alle 10:00 sul giornale del 25 maggio 2017 - 2662 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo, Arpam Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJF1