La 16enne che si prostituiva nel camper: "E' stata la 41enne a convincermi"

24/05/2017 - Sarebbe stata la 41enne finita ai domiciliari a convincere la 16enne, finita poi in una comunità protetta per minori, a prostituirsi. Questo il racconto emerso durante il processo nel Tribunale di Ancona tenutosi l'altro giorno.

La giovane ha ammesso per la prima volta di aver avuto incontri sessuali con alcuni clienti, proprio perché convinta dalla 41enne senigalliese che le aveva messo a disposizione il suo camper lungo la statale adriatica in un parcheggio adiacente ad un supermercato.

Le indagini erano partite dai genitori della ragazzina che temevano che la figlia fosse finita in un giro di baby squillo. Ora la 16enne si trova ancora in comunità, mentre la 41enne arrestata per favoreggiamento della prostituzione minorile si trova agli arresti domiciliari in una casa popolare concessa dal Comune. 





Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2017 alle 10:42 sul giornale del 25 maggio 2017 - 3944 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJGa





logoEV