Castelleone di Suasa: i meno giovani in gita a Pesaro, Monte San Bartolo e Gabicce

24/05/2017 - L'Amministrazione Comunale, come negli anni precedenti, ha accolto la richiesta del Centro Anziani per organizzare un'escursione, giornaliera, nella città di Pesaro, con visita al Monte San Bartolo e Gabicce, che si effettuerà Sabato 27 Maggio, partenza da Piazza Vittorio Emanuele II alle ore 9,00, con il pulmino comunale.

L'itinerario comprende:

- la Sfera Grande (Palla di Pomodoro) adagiata sulla superficie dell'acqua di una fontana che guarda il mare, fusione in bronzo realizzata dallo scultore Arnaldo Pomodoro;

- la Cattedrale di San Terenzio, primo vescovo della città nel III secolo, martire e protettore di Pesaro, in cui ammirare, a più di un metro sotto la superficie in vetro, un ampio mosaico pavimentale (900 mq circa) datato alla metà del VI secolo d.C.;

- la Piazza del Popolo, delimitata sui quattro lati dalla sede delle Poste e dei Palazzi Ducale, Baviera e Comunale con al centro la fontana ripristinata fedelmente nel 1960 su quella secentesca;

- il Porto con la sua parte storica, Calata Caio Duilio, dove nel periodo estivo, arrivano e partono i passeggeri per la Croazia, la Baia Flaminia, uno degli angoli più suggestivi della città, contenuta tra due dolci colline e si trova sotto il Monte San Bartolo;

- il San Bartolo, con i suoi paesaggi inusuali, si caratterizza principalmente per il tratto di costa alta, in gran parte rappresentata da falesia viva, rara in tutto l'Adriatico, mentre il versante interno è protetto da un Parco ed è costituito da un paesaggio rurale che degrada dolcemente verso la Statale Adriatica.

Proprio in questo territorio, che trasmette un senso di armonia, con vista mare, i meno giovani di Castelleone di Suasa, si ritroveranno per la pausa pranzo con un risotto ai frutti di mare, spiedini di gamberi e calamari, frittura mista, insalata verde e patatine, sorbetto, caffè, vino ed acqua.

Successivamente si raggiungerà Fiorenzuola di Focara, castello edificato tra il X ed il XIII secolo a difesa e per il controllo del valico della Siligata, dove, tra l'altro, potranno visitare il Museo Paleontologico.

Si prosegue per la Baia e il Porto della Vallugola, meravigliosa insenatura naturale situata fra i promontori di Gabicce e Casteldimezzo. Nell'antichità il porto era frequentato da molti navi provenienti dalla Grecia che risalivano l'Adriatico e a conferma di questi traffici sono numerosi i ritrovamenti archeologici avvenuti nelle acque antistanti la baia. Ma secondo una vecchia leggenda, le acque nasconderebbero un'intera città sommersa: la romana Valbruna.

Infine, visita a Gabicce Monte, in cui sarà possibile vedere la chiesa di Sant'Ermete ed affacciarsi su un bel vedere, scoprendo all'orizzonte il panorama sottostante di Gabicce Mare.

Il rientro a Castelleone di Suasa è previsto per le 19,00 circa.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2017 alle 12:02 sul giornale del 25 maggio 2017 - 519 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, comune di castelleone di suasa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJGw





logoEV