Paradisi: "Ha ragione Arvultura: il mio obiettivo è l’Amministrazione, non le comparse"

Roberto Paradisi 23/05/2017 - Finalmente posso loro dar ragione. I figli di papà ad equo canone hanno detto l’unica cosa giusta e veritiera, dopo tante bugie: la mia critica è all’Amministrazione comunale (sindaco, Pd e Città Futura) non tanto a loro. Verissimo.

Di loro, che sono semplici comparse nel teatrino della politica del favoritismo di questa Amministrazione (il centro sociale con più prebende d’Italia è pari solo alla Uisp), mi interessa poco più di nulla. Ho voluto informare la città sulle tasse non pagate (e non sulle sanzioni che arrivano solo ora dopo che il sottoscritto ha preteso che un accertamento partisse dagli uffici) e sul surreale canone di affitto concesso non per attaccare i finti rivoluzionari, ma per dimostrare come l’Amministrazione comunale abbia due pesi e due misure.

D’altra parte, posso seriamente discutere con chi pensa di dare lezioni di “retorica” senza sapere nemmeno cosa sia confondendola con altra storica disciplina (l’eristica)? Posso discutere seriamente con chi non conosce la distinzione tra una imposta e una sanzione? O con chi non conosce la disciplina dell’accesso agli atti sancita dalle leggi dello Stato? O infine con chi pensa (studiate ragazzi) che una interrogazione a risposta scritta sia come una mozione di cui si debba discutere in Consiglio comunale (tranquilli, nessuno perderà tempo con voi in Consiglio)?

Ma al di là di questi dettagli, hanno ragione loro: io me la prendo in realtà con l’Amministrazione che li foraggia con le risorse pubbliche, non con mere comparse che incassano e si godono i favoritismi.


da Roberto Paradisi
Consigliere Comunale Unione Civica




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2017 alle 10:34 sul giornale del 24 maggio 2017 - 1487 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, Unione Civica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJDy