Tenta furto sul lungomare e scappa lasciando lì il fratello, quando torna a prenderlo trova anche la polizia

polizia generico 20/05/2017 - Due fratelli di 19 e 26 anni hanno tentato il furto nei Bagni 23, sul Lungomare Mameli.

Il più giovane dei due si è introdotto all’interno di una cabina per frugare alla ricerca di qualcosa da rubare, mentre il maggiore, un pregiudicato, faceva il palo. Qualcosa però è andato storto. Ad accorgersi degli strani movimenti un residente che ha allertato il bagnino. L’uomo giunto in spiaggia ha visto il più giovane scappare mentre l’altro fingendo di non conoscerlo era rimasto sul luogo. Il bagnino ha poi allertato le forze dell’ordine.

All’arrivo della polizia il 26enne era ancora lì e ha finto di non conoscere il fratello, che però preoccupato dopo la fuga è tornato a cercarlo. Il 19enne ha tentato di scappare ma dopo un breve inseguimento è stato fermato dalla polizia. I militari dopo aver controllato i documenti hanno capito che i due erano complici. Si tratta di due fratelli residenti a Fabriano. Dopo essere stati portati in Commissariato e denunciati per tentato furto, sono poi stati rilasciati.





Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2017 alle 10:12 sul giornale del 22 maggio 2017 - 3955 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, 113, polizia di stato, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJyr