Ponte Rosso: gli operatori, "Il mercato serale si farà?"

21/05/2017 - Tutto è iniziato nel febbraio 2017 quando il Comune di Senigallia ha verbalmente informato i 23 operatori commerciali, che da oltre 25 anni partecipano al mercatino serale – notturno di Senigallia – Località Ponte Rosso, che era necessario un trasferimento, per non meglio precisate ragioni di sicurezza.

Sono seguiti numerosi incontri e numerose ipotesi di trasferimento (zona “ex campi da tennis” adiacente il Fosso S. Angelo di Ponte Rosso, zona giardini della Stazione Ferroviaria, zona Porto), nelle quali tutti i 23 operatori commerciali hanno manifestato la necessità di lavorare, a qualsiasi condizione, accettando trasferimenti zonali e rendendosi disponibili anche ad assumersi, in proprio, oneri economici, seppur il periodo non sia dei più rosei rispetto alla crisi economica generalizzata.

E poi?

E poi “ci si è ritrovati – spiega il referente degli ambulanti – in una situazione di stallo e di assenza di comunicazione tra le parti perdurata sino ad oggi, nonostante le nostre continue richieste, anche a mezzo del Segretario della Confartigianato, che ringraziamo sentitamente, con il Comune di Senigallia che non ha risposto alle nostre perplessità in merito al trasferimento nell’”ex campo da tennis” per incapienza simultanea dei 23 ambulanti, preso atto della grandezza delle rispettive strutture, senza considerare che gli oneri dei lavori edili e della messa in opera degli impianti ammonterebbero, secondo un preventivo comunale, ad euro 35.000,00 oltre IVA e necessitano di tempi tecnici di lavorazione considerevoli”.

In realtà l’Amministrazione Comunale, solo in data 18.05.2017, ha inviato una comunicazione formale alla Regione Marche, proprietaria del bene demaniale idrico di competenza, nella quale comunicava la necessità dello spostamento del mercatino estivo serale di Ponte Rosso e chiedeva di poter trasferire temporaneamente, per il periodo estivo 2017, detto mercatino, nell’ambito del complesso Ponte Rosso, utilizzando l’area destinata attualmente al campo centrale, con ingresso da lungomare Alighieri.

Perché così tardi? Ora è possibile per gli operatori lavorare nel mercato dal 1.06.2017?

“Noi continuiamo ad essere fiduciosi e ringraziamo il Comune di Senigallia che sappiamo ha molto interesse ad accogliere al meglio i numerosi turisti italiani e stranieri che sceglieranno Senigallia per le vacanze e non vorrà certamente deluderli, visto l’affetto che, nei 25 anni di attività, hanno dimostrato per il mercatino di Ponte Rosso” aggiunge il referente degli operatori commerciali “ma non possiamo dimenticare il gravissimo danno che potremmo subire in caso di mancata concessione della zona per l’esecuzione del mercatino in tempo per il 1 giugno”.

Infatti, gli operatori commerciali hanno già provveduto ad acquistare la merce da vendere; alcuni hanno già preso in locazione le abitazioni per il periodo estivo; altri hanno acquistato la licenza quest’anno; altri ancora hanno già predisposto il contratto di fornitura di utenza elettrica ecc..; “Per tali motivi” conclude il referente degli operatori “ci siamo rivolti all’Avv. Michela Falaschini di Corinaldo per procedere legalmente sia in caso di ritardo nel rilascio della concessione sia in caso di diniego, al fine di ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti, oltre al mancato guadagno. Confidiamo, tuttavia, in una soluzione bonaria, per il bene delle nostre attività, delle nostre famiglie e … dei turisti”.

da Il referente dei 23 operatori commerciali del mercato di Ponte Rosso di Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2017 alle 12:57 sul giornale del 22 maggio 2017 - 2221 letture

In questo articolo si parla di attualità, mercatino, ponte rosso

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJzD





logoEV