Senigallia ospita il Festival del Cinema spagnolo

18/05/2017 - Dal 27 al 30 maggio a Senigallia si svolgerà la 1°edizione del Festival del cinema spagnolo.

Promotore dall’iniziativa il Circolo culturale Linea d'Ombra grazie al sostegno del comune.di Senigallia.La direzione artistica è di Iris Martín-Peralta e Federico Sartori, in collaborazione con Sergio Canneto. Tra i tanti partner dell’iniziativa spicca anche il prestigioso Istituto Cervantes di Roma.“Una collaborazione quella con il Circolo Linea d'Ombra che dura da quasi dieci anni - ha detto Gennaro Campanile assessore al Patrimonio – che porta nella città tanta qualità. Il festival sarà uno degli elementi di una stagione composta da tanti linguaggi, tra cui quello del cinema.”

“Sono sette i film in programma – ha detto Sergio Canneto – e in Italia si potranno vedere solo nelle tappe dei Festival di cinema spagnolo previste a Roma, Reggio Calabria, Trieste, Treviso, Torino e Perugia e nella nostra città. Si tratta di pellicole del 2016 premiate o che hanno ricevuto una nomination del prestigioso premio Goya (l’equivalente del David di Donatello in Italia), e che trattano tutti gli aspetti del cinema. Se oggi è possibile realizzare a Senigallia un Festival di alto profilo come questo è perché da un lato c’è una realtà credibile come il circolo Linea d’Ombra e dall’altra l’intelligenza di questa Amministrazione che ci consente di creare una zona franca per portare sulla Spiaggia di Velluto un cinema al di fuori degli schemi commerciali. Del resto, a sottolineare il valore dell’evento è l’attenzione che il Festival ha ricevuto anche in sedi importanti come l’Istituto Cervantes, del quale ospiteremo il direttore. 

Per l’occasione sarà a disposizione anche la sala grande del cinema la Fenice, mentre alcuni degli spettacoli saranno nella Piccola Fenice. Anche per i prezzi si è scelto di proporre cifre popolari per consentire a tutti di partecipare. I film saranno tutti in lingua originale, per evitare di modificarne una parte fondamentale.”

Questo il programma della rassegna:

LA MANO INVISIBLE - In un capannone industriale, 11 persone vengono contrattate per fare il proprio lavoro davanti a un pubblico che non vedono... Opera d’arte, reality show, macabro esperimento? I partecipanti non sanno cos’hanno di fronte, nè di chi sia la mano che muove i fili di questo perverso teatrino, mordente parabola sulla precarietà laborale, di bruciante attualità. (Sab 27 21,15 sala Fenice, Lun 29 ore 19,00 sala Piccola Fenice)

CERCA DE TU CASA - Nel 2007, in Spagna si eseguono i primi sfratti dopo l’esplosione della  “burbuja”, la nefasta bolla immobiliare che mise in ginocchio il paese. Attraverso il musical e la grande interpretazione della celebre cantante di flamenco Silvia Perez Cruz, il film racconta la storia di Sonia e della sua battaglia per difendere i propri diritti e la propria dignità. Canto d’orgoglio e ribellione. (Sab 27 * ore 19,00  sala Piccola Fenice, Lun 29 ore 21,15 sala Piccola Fenice)

EL OLIVO - Dalla penna di Paul Laverty (sceneggiatore di Ken Loach) nasce la storia di Alma, una ragazza che decide di andare a riprendersi l’albero di famiglia, anche se ora è di proprietà e simbolo di una multinazionale tedesca.
Entusiasmante omaggio al Don Chisciotte, Anna Castillo (Premio Goya 2017 come Miglior Attrice esordiente) regala anima e cuore a uno dei personaggi femminili più appassionanti dell’ultimo cinema europeo. (Dom 28  ore 21,30 * sala Fenice,  Mar 30  ore 21,15 sala Piccola Fenice, Mer 31 ore 21,15 sala Piccola Fenice)

AL FINAL DEL CAMINO - Nacho è un fotografo. Pilar una giornalista. Si odiano. Tuttavia, dovranno far finta di essere una coppia per realizzare un reportage su Olmo, un guru che risolve le crisi di coppia facendo il Cammino di Santiago. Attraverso la Galizia si troveranno coinvolti in situazioni assurde, deliranti e romantiche... prima che arrivi la fine del cammino tutto può accadere. (Sab 27 ore 21,15 sala Piccola Fenice, Mar 30 ore 19,00  sala Piccola Fenice)

A CAMBIO DE NADA - Madrid. Periferia. Dario, 16 anni, vive dentro le mura di casa la difficile   separazione dei genitori. Quando la situazione degenera il ragazzo decide di fuggire di casa, trovando rifugio da Antonia, una signora anziana che lo tratterà come un figlio. Rivelazione assoluta dei Goya 2016: Miglior Opera Prima per Daniel
Guzman e Miglior Attore esordiente. (Dom 28 ore 21,15 sala Piccola Fenice, Lun 29 ore 21,30 sala Fenice)

TODAS LAS MUJERES - Il protagonista, un bugiardo patologico, qualcuno capace di mentire e manipolare gli altri pur di ottenere quel che vuole, ricorre alle donne più importanti della sua vita per risolvere un problema che avrebbe una semplice soluzione: dire la verità. (Dom 28 ore 19,00 sala Piccola Fenice, Mar 30 ore 21,30 sala Fenice)

LA PROXIMA PIEL - Magnetico noir ambientato nelle montagne dei Pirenei. Alex Monner è straordinario nel dar corpo a un adolescente che, dato per disperso in un’escursione 8 anni prima, viene identificato in un centro minorile dalla madre. Lui non ricorda più nulla ma torna lo stesso a vivere da lei. In questa delicata e  straniante fase di reinserimento cresce il mistero sul ragazzo e sulla verità intorno alla sua scomparsa. (Mer 31 ore 21,30 sala Fenice)

BIGLIETTERIA
Intero 5 euro
Ridotto per possessori di tessera Ficc 3 euro
Abbonamento 2 spettacoli 8 euro
Abbonamento 7 spettacoli 25 euro







Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2017 alle 15:50 sul giornale del 19 maggio 2017 - 1582 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, redazione, spettacoli, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aJuE





logoEV