Ostra: dimissioni del Presidente del Circolo Acli FALCO di Casine

16/05/2017 - Nell’ultima assemblea dei Soci del Circolo ACLI FALCO di Casine ho comunicato formalmente la mia decisione di rassegnare le dimissioni da Presidente: le ultime dolorose vicende familiari mi impongono altre priorità e nuovi impegni che non mi consentirebbero di svolgere in modo adeguato questo incarico che ho avuto l’onore di ricoprire per un anno.

Sento il bisogno di ringraziare tutti i Consiglieri e Soci con i quali ho collaborato in questo periodo per la vita associativa. Oltre alla famosa “Sagra delle Pappardelle al Cinghiale”, che tanto impegno ed energie richiede, siamo riusciti ad organizzare molte altre iniziative e manifestazioni culturali, ricreative e benefiche, talvolta attivando collaborazioni con altre realtà della frazione e non solo, come ad esempio: Parrocchia di Casine e Caritas parrocchiale, Gruppo Sportivo Casine, gruppo teatrale FALCO, FamigliAmica, Coro “dell’Antica Città”, Il Salvagente onlus, ACLI PIANELLO ed altre associazioni ostrensi, riuscendo anche ad accedere a Bandi provinciali ACLI.

Condividere insieme passioni e progetti, attivando importanti sinergie credo sia la strada giusta e tale modalità spero possa essere consolidata ed ampliata nel futuro. L’unico rammarico, che ho già avuto modo di manifestare ai Soci, è stata la minor collaborazione in senso concreto che da qualche tempo abbiamo con l’attuale Amministrazione comunale. Da molti anni il circolo ACLI FALCO aveva saputo instaurare un rapporto positivo e solido con le varie amministrazioni ostrensi (Cioccolanti prima ed Olivetti poi) che hanno evidentemente apprezzato il nostro operato ed impegno che aveva positive ricadute, non solo per i propri soci ma anche verso l’intera frazione e la cittadinanza tutta.

Al momento siamo ancora in attesa che ci venga saldata la quota del fine lavori relativi alla costruzione della nostra sede sociale (completata da tempo) come formalmente sancito da convenzione; oltre a ciò non ci è stata ancora pagata la quota relativa alla convenzione 2014 per la cura dell’area verde denominata “boschetto” e di altre aree verdi della frazioni per problemi di bilancio.

Infine, sempre in merito alla convenzione della sopracitata area verde, con nostro profondo rammarico dobbiamo sottolineare che da quasi 3 anni la stessa non ci è stata rinnovata e, se anche dovessero farlo nel prossimo futuro, ci è stato anticipato che sarebbe a titolo completamente gratuito, senza più nemmeno un minimo contributo che possa coprire almeno una parte delle spese correnti da noi sostenute.

Tuttavia, nonostante ciò, in questi anni abbiamo continuato a svolgere il nostro servizio a beneficio delle tante persone e famiglie che frequentano tale splendida area verde pur sapendo che, a fronte del nostro intervento che garantiamo tutto l’anno, per l’uso della stessa area per i 6 giorni di Sagra siamo tenuti a pagare al Comune di Ostra la tassa per occupazione del suolo pubblico. Il mio auspicio, e quello della maggior parte dei soci, è che quanto prima si possa riprendere un cammino di reale e fattiva collaborazione che andrà certamente a vantaggio di tutti.

da Luca Birarelli, presidente ACLI FALCO dimissionario


Da Circolo Acli F.A.L.C.O.
Casine di Ostra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2017 alle 12:34 sul giornale del 17 maggio 2017 - 2074 letture

In questo articolo si parla di attualità, acli, ostra, casine di ostra, Circolo Acli F.A.L.C.O., Acli Falco Casine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJor





logoEV