“Gramsci, la politica, il nostro tempo”, un appuntamento culturale a Senigallia

15/05/2017 - La figura di Antonio Gramsci è al centro di un articolato appuntamento culturale, intitolato “Gramsci, la politica, il nostro tempo”, che si terrà giovedì 18 maggio alle ore 17,00 presso l’auditorium San Rocco di Senigallia.

Sicuramente un protagonista della storia del Novecento, del quale quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario della scomparsa, negli ultimi decenni, paradossalmente, molto studiato all’estero ma quasi ai margini del dibattito culturale in Italia, Gramsci riesce a stimolare riflessioni interessanti per comprendere il passato e il presente. Anche da questo è nata l’idea di organizzare un convegno che ha la peculiarità di affrontare quasi tutti gli argomenti in programma da un doppio punto di vista: difatti due relatori tratteranno il medesimo tema da punti di vista diversi con concisi interventi.

Il ricco programma, coordinato da Massimo Bellucci, prevede: “Odio gli indifferenti” relatori Elena Morbidelli e Gian Pietro Simonetti, “Gramsci prigioniero”, raccontato da Ruggero Giacomini e Nino Lucantoni; “Gramsci e la letteratura: Le ceneri di Gramsci”, relatore Massimo Raffaeli, infine “Una ricerca sul senso della storia e sulla figura di Antonio Gramsci” da parte di Tommaso Leone e Lorenzo Montesi. Il prof. Marco Severini effettuerà le conclusioni di questo evento organizzato con la collaborazione di numerosi soggetti: Associazione di Storia contemporanea, Istituto Gramsci Marche, Associazione Amici dell’Unità Solidale, Anpi Senigallia, Associazione Generazioni Storie Orizzonti, con il patrocinio del comune di Senigallia e il supporto organizzativo di Attilio Casagrande. La diversità e lo spessore scientifico delle voci che partecipano all’evento sapranno offrire una molteplicità di riflessioni su una figura difficilmente riconducibile a schemi lineari.

Durante l’evento è prevista una proiezione di immagini di Antonio Gramsci e della sua famiglia a cura di Marco Pettinari. Una preziosa occasione per lasciarsi ancora interrogare dal pensiero di un intellettuale sicuramente affascinante, in grado di offrire valide chiavi di lettura su molteplici tematiche.







Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2017 alle 17:03 sul giornale del 16 maggio 2017 - 755 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJmN