La gioia del cibo con disfagia, premiati i vincitori del primo contest per migliori piatti per chi soffre di disfagia

06/05/2017 - Il cibo ha una forte componente sociale, le problematiche relative alla disfagia, ovvero l’incapacità di deglutire il cibo, sono una caratteristica comune e frequente nelle persone affette da malattie neuromuscolari e più in generale da malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, Parkinson, demenza e molte altre..questo il tema dell’evento conviviale che ha celebrato i vincitori del concorso per le migliori ricette dedicate a chi soffre di disfagia tenutosi ieri all’Istituto Alberghiero Panzini di Senigallia.

“Lo stare insieme a tavola la convivialità, la condivisione del cibo è importante per comunicare e trovare il confronto con gli altri, a causa della disfagia il mangiare diventa una difficolta, che anziché creare piacere, crea ansia e isolamento - ha dichiarato Roberto FrulliniPresidente Fondazione Paladini in prima linea per la cura delle malattie neuromuscolari nella Regione - Ci siamo chiesti come poter superare questi disturbi e renderli meno pesanti, di qui è nata l’idea di un contest culinario basato su piatti realizzati con tecniche e ricette che possano far ritrovare la gioia del cibo a chi soffre di disfagia e in occasione dell’anniversario dei 40 anni della UILDM di Ancona abbiamo premiato i vincitori degustando i loro piatti.”

Un concorso organizzato dallo chef e docente Roberto Dormicchi che nasce da un’ attività di base di divulgazione e formazione nelle scuole alberghiere, a cui hanno partecipato chef , allievi degli Istituti Alberghieri di Senigallia, Piobbico e Loreto e appassionati di cucina. 43 ricette selezionate sulla base del gusto, dei tempi di preparazione e degli ingredienti, piatti che hanno una consistenza cremosa, che evitano cibi appiccicosi che aderiscono al palato e creano affaticamento, e cibi frammentati in piccoli pezzi che aumentano la possibilità di soffocamento.

Piatti selezionati da un attenta giuria composta da Roberto Frullini, lo chef pluristellato Mauro Uliassi, Paolo Piaggesi chef e docente, Federica Galli Logopedista della clinica di neuro riabilitazione Ospedali Riuniti di Ancona e da Roberto Dormicchi di Trigliadibosco. Dopo aver testato e realizzato secondo le indicazioni dei concorrenti, tutte le ricette pervenute nei tre mesi del concorso, alla presenza del Vice Sindaco di Senigallia Maurizo Memè, del Presidente della UILDM di Ancona Simone Giangiacomi, del dirigente scolastico del Istituto Alberghiero di Senigallia Panzini il prof Sergio Lombardi e in collegamento video con il Presidente nazionale della UILDM Marco Rasconi, e del pubblico presente, la giuria ha decretato i vincitori del contest: primo premio a Luciana Morsucci con il piatto: baccalà alla matriciana e purè di patate, seconda classificata Elena Venturi con coniglio in fricò e patate e terzo classificato Fabio Rizzuti con pan di stelle e olive nere .

Premi speciali ai piatti gourmet sono stati assegnati a Andrea Marzoli, Alessandro Rapisarda, Gianluca Passetti, Alessio Orlando e Michele Gilebbi. “ Non poteva esserci occasione migliore per festeggiare i 40 anni della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) di Ancona – ha detto il Presidente Simone Giangiacomi – dare a tutti la possibilità di godere dei piaceri della vita nonostante le distrofie muscolari, creando qualcosa di molto innovativo grazie alle messa in rete delle eccellenze del nostro territorio è un grande traguardo in linea con la lotta che da anni portiamo avanti per l’apertura di un Centro Clinico Nemo ad Ancona specializzato per le malattie neuromuscolari e che in questi mesi stiamo promuovendo con una campagna di sociale con i mass media”

Un ricettario dedicato, ricco di piatti gustosissimi tra gli altri ricotta visciola e menta, coniglio e patate, coda di rospo arrostita con menta e lime, flan di nata e tartufo bianco, scaloppina ai funghi, mantecato di baccalà, illusione dell’uovo al tegamino e di tanti dolci.. tutte ricette disponibili al pubblico con relative spiegazioni per la preparazione nel sito: www.trigliadibosco.it La campagna di sensibilizzazione per l’apertura del Centro Clinico Nemo ad Ancona promossa dalle Associazioni e dai mas media puo’ essere sostenuta nei social con un semplice un like nella pagina facebook Fondazione Paladini o con #nemoxancona







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2017 alle 16:38 sul giornale del 08 maggio 2017 - 979 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aI6J





logoEV