Alluvione 2014: i senigalliesi non dimenticano la tragedia che ha colpito la città

alluvione senigallia 03/05/2017 - Il 3 maggio ricorre l’anniversario della tragica alluvione che nel 2014 ha colpito Senigallia.

Un’ondata di piena che ha rotto gli argini del fiume MIsa sommergendo mezza città e le frazioni e seminando morte e distruzione. Tre le vittime, due a Borgo Bicchia e una a Borgo Mulino, 13 milioni di metri cubi di acqua hanno invaso la città, 179 milioni di euro di danni, 5 mila abitazioni allagate e 1.500 famiglie che hanno perso tutto.

Una data indelebile per tanti senigalliesi che hanno visto le proprie automobili, abitazioni, aziende o attività economiche inondate da fango e detriti. E così in tanti hanno voluto ricordare attraverso i social la tragica data, non dimenticando quelli che si sono dati da fare per permettere alla città di rialzarsi.

Intanto sono stati sbloccati i fondi per il risarcimento dei danni, 8 milioni di euro di rimborsi per le famiglie per il ripristino degli immobili danneggiati, ma alcuni cittadini lamentano di non aver ancora visto erogato il rimborso dovuto.







Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2017 alle 14:10 sul giornale del 04 maggio 2017 - 2251 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo, alluvione 2014, alluvione a senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIYQ





logoEV