Calcio: Morganti ricarica l’Fc Senigallia, “Un solo pensiero: la salvezza”

gabriele morganti 27/04/2017 - L’Fc Senigallia si sta preparano per la partita di domenica col Barbara. Si giocherà alle 16.30 al campo delle Saline, in contemporanea con tutte le altre gare del girone A di Promozione.

E’ una settimana doppiamente particolare per i biancorossoblu: è la settimana delle dimissioni dell’allenatore che ha sempre guidato la squadra, dal giorno della sua nascita, Stefano “fefi” Goldoni; è la settimana che conduce alla penultima di campionato, laddove l’Fc deve cercare di fare assolutamente punti per evitare di essere risucchiata nei playout. Di fronte però ci sarà la capolista, che arriverà a Senigallia con l’obiettivo di fare i punti per festeggiare la vittoria del campionato e una storica promozione in Eccellenza.

Di tutto e di più, insomma. Il compito di Gabriele Morganti, chiamato a guidare la prima squadra dopo essere stato al timone tutto l’anno della Juniores Regionale dell’Fc Senigallia, non è semplice. A lui abbiamo chiesto le sensazioni e come vede la situazione. “E’ chiaro che dopo tanti anni trascorsi insieme con Fefi, c’è una reazione di dispiacere, come è giusto che sia e che rimarrà pure, secondo me – dice mister Morganti -. Io ho accettato questo incarico per dare una mano e un contributo ad un progetto molto importante come società. Cercherò di fare il massimo”.

“A questo punto non credo che sia importante che la squadra faccia la prestazione – dice a ruota -. Abbiamo il Barbara, la squadra che con ogni probabilità vincerà il campionato, e dobbiamo giocarcela. Ma noi abbiamo un obiettivo altrettanto importante che è quello di salvarci. La mia missione in due partite è quella di non fare i playout e faremo di tutto, uniti, per riuscirci”. Come stanno vivendo questa fase delicata i giocatori? “La squadra deve prima di tutto rendersi conto che la situazione è questa. Perché già, rendersene conto, è gran segno di forza. Dobbiamo capire che quello che è stato non conta più nulla perché ieri è finito. Il passato non conta più. C’è solo da pensare all’oggi e al domani, ovvero a due partite in cui fare i punti necessari per evitare i playout”.


da FC Senigallia – Scuola Calcio Vigorina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2017 alle 17:05 sul giornale del 28 aprile 2017 - 674 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, FC Senigallia – Scuola Calcio Vigorina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIPu