Anche le donne giocano d'azzardo

26/04/2017 - Da sempre pensato come un gioco al maschile ormai l'azzardo si tinge di rosa, è tanto infati che anche le donne giocano un po' a tutto.

Prediletto non c'è nessun settore: Slot machine, sale Bingo e Gratta & Vinci  da tempo sono diventate di massimo interesse anche per le donne italiane, a Senigallia da tempo si ha un incremento di gioco femminile che però predilige il digitale.

C'è un motivo per cui le donne si sono avvicinate all'azzardo: aumenta l'adrenalina a quanto pare e le donne sono attratte dal rischio dell'ignoto e della possibile vincita, molte invece giocano per uscire dalla classica routine, poche sono coloro che cadono nella dipendenza se non, purtroppo, qualche donna priva di lavoro e con bassa scolarizzazione.

Ad avvicinare le donne al gioco sono le pubblicità invasive sempre più orientate all'invito come ad esempio in questo periodo fa codice promozionale di bet365 arrivando direttamente via mail o sui cellulari di migliaia di persone.

La pubblicità fa scattare la molla della curiosità ed allora ecco che si entra nel circuito del gioco.

Le donne a differenza degli uomini hanno meno disponibilità economica e meno tempo da passare nelle sale gioco o davanti ad una slot machine, sono impegnate a tenere a bada la famiglia o curare la casa e molte non possono utilizzare il tempo libero in questo genere di hobby ma è questo uno dei motivi per cui è raro che queste cadano nel circuito dannoso della ludopatia.

Le donne però giocano anche per ammazzare la solitudine della società contemporanea, specie tra le giovanissime iniziano a mancare attività ricreative di gruppo e le amicizie diventano sempre più digitali e virtuali.

Le uscite tra amiche sono ormai anche a Senigallia diventate virtuali, ci si incontra sui social e si resta a casa dietro una tastiera o con uno smart in mano, si diventa soli in mezzo a migliai di contatti ed allora pur di sentirsi vivi si inizia a frequentare i casinò online dove specie nelle room tra un gioco e l'altro si intersecano rapporti di conoscenza.

Ma le donne che giocano digitale hanno comunque un buon livello di scolarizzazione e sono capaci di muoversi nel mondo virtuale con agevole velocità cosa altra invece capita alle donne a bassa scolarizzazione o che vivono realtà sociali difficili

A tutti è capitato di notare donne intente a giocare alla macchinetta slot in un angolo del bar ma queste continuano ad essere molto poche.

Il gioco femminile prediletto a Senigallia risulta essere il Gratta & Vinci quello che si trova ovunque dal giornalaio come dal tabaccaio di fiducia ma sopratutto l'acquisto del biglietto fortunato non desta curiosità e tanto meno genera pettegolezzo ma è anche con quel biglietto che si può cadere nel vortice del GAP.





Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2017 alle 09:24 sul giornale del 26 aprile 2017 - 395 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aILT