Calcio a 5: Serie D - Ciarnin, rientro col botto, espugnato il campo della capolista Candia

22/04/2017 - Non poteva ricominciare meglio il campionato del Ciarnin, reduce da tre settimane di riposo forzato vista la sosta pasquale del campionato di Serie D e il turno di riposo scontato 7 giorni prima: gli uomini di Valenti sono usciti vittoriosi dalla tana della capolista Candia Baraccola Aspio, regolata con tre reti e una prestazione di assoluto spessore tecnico e tattico.

I primi 15' di gioco sono molto tattici, la partita è bloccata e le squadre riescono ad andare al tiro solamente da posizione defilata, impensierendo ben poco i rispettivi estremi difensori. Il Ciarnin sembra osare di più, ma sono i biancoblu di casa ad aver la prima chiara occasione da gol: schema intelligente su punizione per servire l'uomo smarcato in area, la conclusione dell'esterno anconetano è potente e ravvicinata ma Bartolucci compie un vero e proprio capolavoro di tempismo e piazzamento riuscendo addirittura a bloccare la sfera, lanciando il contropiede dei suoi poi sfumato.

Il Ciarnin risponde prima con una conclusione sottomisura di Romanucci, ottimamente imbeccato da Galli, che esce di un niente, quindi trova il vantaggio grazie al subentrato Latini che si accentra da sinistra, finge di servire il compagno sulla fascia e lascia partire un diagonale velenosissimo che vale l'1-0 ospite. Ben posizionati in difesa, i senigalliesi sembrano poter controllare, ma proprio sul finire della prima frazione arriva la beffa: lungo rasoterra del centrale del Candia a servire il numero 3, Bartolucci esce di piede e anticipa il giocatore di casa, che in corsa va a sbattere sul portiere del Ciarnin e guadagna un insperato calcio di rigore, poi realizzato dal capitano biancoblu.

La ripresa inizia su ritmi decisamente più alti, gli animi si accendono ed inizia a volare qualche colpo proibito, col direttore di gara che tarda a prendere provvedimenti. La partita diventa vibrante e tesa in campo così come sugli spalti, le interruzioni sono frequenti ma non intaccano la concentrazione del Ciarnin, che a metà frazione passa in vantaggio: il solito Latini scappa sulla fascia e conquista un calcio di punizione da buona posizione, sul pallone va Stefano Lucertini che è bravo e preciso nell'infilare la barriera ospite nell'unica falla siglando il gol del 2-1.

Il vantaggio ospite accende ulteriormente una partita già incandescente, i padroni di casa alzano la pressione ma vanno a sbattere ancora su Bartolucci, protagonista con almeno un paio di complicati interventi in controtempo, e sui salvataggi in extremis di Bolognesi e Romanucci. La carta del portiere di movimento si rivela un'arma a doppio taglio per il Candia, il quale va vicino al gol ma subisce poi la terza rete del Ciarnin firmata da Mattia Lucertini, abile a sfruttare l'ottima pressione di Pesaresi e a realizzare con una conclusione da metà campo.

Il 3-2 finale serve solo ai tabellini, è il Ciarnin a uscire vincitore da uno dei campi più complicati del girone. L'impresa del Ciarnin lascia invariata la classifica ai piani alti, viste le vittorie di tutte le dirette concorrenti per un posto ai playoff: i gialloblu rimangono al settimo posto a 2 lunghezze dal Montemarciano e 4 dal Monserra, ultima squadra ad occupare una posizione utile per la qualificazione. Venerdì prossimo servirà un'altra impresa, contro l'Anconitana, per continuare a credere nel sogno promozione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2017 alle 09:59 sul giornale del 24 aprile 2017 - 886 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio a 5, ciarnin di senigallia, A.S.D. Ciarnin

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIHm