Ostra: viabilità, porte aperte ai suggerimenti

senso unico frontale 20/04/2017 - Predisposta in Comune l’urna per raccogliere le proposte, le osservazioni e i suggerimenti sul progetto di modifica della viabilità.

Dopo l’assemblea dello scorso 19 aprile prosegue il confronto tra l’Amministrazione e il territorio circa le ipotesi progettuali per il miglioramento della mobilità interna al Centro Storico, dove cardini fondamentali sono la convivenza tra le necessità dei pedoni, delle auto in sosta e quelle in transito. È stata presentata mercoledì ai nostri cittadini una prima soluzione per dare corso all’ inversione di Via Gramsci, di Corso Mazzini e di Riviera di Ponente.

La sperimentazione partirà tra fine maggio e inizio giugno prossimo e troverà, nel corso del tempo, degli spazi di verifica fino alla decisione finale che sarà pronunciata dalla Giunta entro la fine dell’anno in corso. Le principali novità, oltre alle inversioni, sopra riportate, riguardano via del Teatro che non sarà più a doppio senso fino a via Boccetta, ma solamente fino all’altezza di via Bodio e all’accesso ai poliambulatori. La stessa via Boccetta sarà invertita con imbocco da via Gramsci fino a via del Teatro per non limitarne l’accessibilità ai residenti.

Sarà facilitato l’ingresso di Via Don Minzoni, trovandosi immediatamente percorribile da Via Gramsci e così facendo vengono eliminate le difficoltose manovre di inserimento obbligate dal ridotto arco di manovra attuale. Sarà possibile, sulla Riviera di Ponente, parcheggiare a ridosso delle mura e saranno realizzati dei dossi artificiali in asfalto per limitare la velocità di percorrenza nella prima discesa del nuovo imbocco e in prossimità dell’accesso pedonale da via Aldo Moro.

«Per Ostra» spiega il Sindaco «il nostro impegno è cercare soluzioni e cercare condivisione con il territorio per accrescere il miglioramento dei provvedimenti adottati e da adottare. Questa variazione alla viabilità nasce dal recepimento delle indicazioni pervenute all'Amministrazione Comunale da molti cittadini rispetto a molte questioni puntuali legate alla sosta selvaggia, alla più ampia necessità di chiusura di alcuni spazi come la piazza in occasione delle manifestazioni, del corso in occasione del catechismo al sabato, o dei funerali e la proposta avanzata permetterebbe di essere più puntuali nelle chiusure senza arrecare danno a chi ha necessità di usufruire del Centro in quei momenti». Alcuni cittadini non vedranno di buon occhio la modifica ma riteniamo sia necessaria una fase di prova per valutare un'opportunità di miglioramento.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2017 alle 10:30 sul giornale del 21 aprile 2017 - 1140 letture

In questo articolo si parla di attualità, viabilità, comune di ostra, ostra, strade, senso unico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aICD