Prende a calci le auto in sosta alla Saline e stacca gli specchietti, fermato un pugliese con precedenti

14/04/2017 - Ha svegliato mezzo quartiere nel cuore della notte mentre prendeva a calci e pugni le auto in sosta "divertendosi" nello staccare gli specchietti retrovisori.

La richiesta di intervento al numero di emergenza 113 della Polizia di Stato è arrivata nella notte tra giovedì e venerdì da un residente delle Saline, svegliato dal trambusto che provenia dalla strada. Il cittadino, affacciatosi alla finestra, ha visto un uomo vicino ad una macchina parcheggiata, e che con un forte pugno, aveva staccato lo specchietto retrovisore esterno. Il residente ha poi fornito la descrizione dei fatti agli agenti del Commissariato immediatamente intervenuti, indicando la direzione presa poi dal violento.

I poliziotti, acquisite le necessarie informazioni si sono messi alla ricerca dell’uomo lungo le vie limitrofe, nel quartiere delle Saline, tanto da essere avvistato poche centinaia di metri dal punto da cui si era allontanato. Mentre gli agenti si avvicinavano, hanno notato che l’uomo gettava qualcosa per terra e, poi, si dava alla fuga. E' iniziato quindi un inseguimento finito dopo poco in quanto i poliziotti, dopo aver chiuso le vie di fuga, sono riusciti a fermare l’uomo. A quel punto il soggetto, che in quel momento risultava essere in evidente stato di ubriachezza, è stato fermato ed identificato, risultando essere un italiano originario della Puglia, N.D., di 40 anni, da tempo residente in provincia di Ancona con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona.

Gli agenti, dunque, hanno recuperato quanto gettato, verificando che si trattava di un altro specchietto esterno appartenente ad un’altra auto parcheggiata poco distante dal punto in cui il soggetto era stata fermato. Nel frattempo altri cittadini, residenti in zona sentendo il trambusto ed impauriti si sono svegliati, notando la presenza della Polizia cjhe aveva bloccato un uomo. L’uomo condotto in Commissariato è stato denunciato per il reato di danneggiamento aggravato ed è stato sanzionato per lo stato di ubriachezza molesta.

Successivamente sono stati presi contatti con i proprietari delle due auto che hanno sporto denunce. Considerato i precedenti a carico del soggetto e l’assenza di motivi che giustificassero la sua presenza sul territorio del comune di Senigallia, nei confronti dell’uomo sono stati notificati gli atti per l’allontanamento dal territorio del comune con divieto di ritorno.





Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2017 alle 14:15 sul giornale del 15 aprile 2017 - 2938 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIu5





logoEV