Corinaldo: il Giovedì Santo e la tradizione dei sepolcri

13/04/2017 - Il Santo Sepolcro è, secondo la tradizione Cristiana, la tomba dove furono depositate le spoglie mortali di Gesù Cristo dopo la crocifissione. Oggi il luogo è inglobato nella Basilica del Santo Sepolcro, a Gerusalemme.

Quando ero bambino, mia mamma mi portava, la sera del giovedì Santo e la mattina del venerdì, a visitare "i sepolcri". Si andava in diverse chiese, fermandosi a pregare davanti ai tabernacoli ornati di fiori e di piantine bianchissime (grano, veccia....) piantate all'inizio della Quaresima. Quest'anno il nostro parroco mons. Giuseppe Bartera, insieme ai suoi collaboratori e collaboratrici, ai bambini del catechismo ed agli anziani della casa di riposo, ai ragazzi del Corilab, ha voluto riproporre questa antica tradizione, presso la Chiesa Parrocchiale di San Francesco.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2017 alle 21:25 sul giornale del 14 aprile 2017 - 1049 letture

In questo articolo si parla di attualità, ilario taus, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIud





logoEV