Tennistavolo: la bella primavera del ‘77

09/04/2017 - Le lancette dell’orologio tornano indietro alla primavera del 1977 al Palazzetto dello Sport di via Campo Boario. C’è il CUS Firenze per la partita che può valere lo scudetto di squadra Campione d’Italia, rivincita dello spareggio di due anni prima perso a Firenze dai senigalliesi.

Firenze schiera il n.1 d’Italia, Stefano Bosi, ma anche Stefano Malesci suo compagno di nazionale (il terzo uomo si chiama Panerai). Per Senigallia scendono in campo Costantini, Manoni ed Appolloni. Le due formazioni si equivalgono e rappresentano ancora i colori delle proprie città. Firenze sulla carta ha più chance ma Senigallia è la società nascente del panorama nazionale. L’anno prima Costantini ha vinto il titolo assoluto ma manca ancora la consacrazione che metta tutti d’accordo.

Il palazzetto è pienissimo. La tensione è palpabile. Pettinelli rimescola le carte e schiera Manoni nel primo incontro con Malesci, uno dei due incontri chiave della serata. Un colpo di genio che sorprende gli avversari che si aspettavano tutt’altro. Manoni vince bene per 2-1 (13,-15,15) gettando nel panico gli avversari e mandando in crisi Malesci che alla fine della serata farà zero punti, inimmaginabile prima di scendere in campo. Costantini batte Panerai e Bosi Appolloni.

Di nuovo Costantini ha la meglio su Malesci e Bosi su Manoni. Dopo la vittoria di Appolloni su Panerai, sul 4-2 per Senigallia c’è lo scontro tra i due campioni del momento: vince Bosi su Costantini (21,16) e fa tre punti ma sarà la vittoria di Pirro perché sul 4-3 Malesci perde per la terza volta. E’ 5-3 finale per Senigallia: Bosi conferma il suo predominio ma perde lo scudetto! Il palazzetto esplode di gioia ed il tennistavolo italiano volta pagina.

Firenze lascia a Senigallia il testimone di società leader considerato che in quel momento il club marchigiano detiene nel maschile il titolo individuale, di doppio e a squadre. A quarant’anni di distanza Pettinelli è Direttore del Centro Olimpico e gode di un prestigio tecnico inarrivabile. Costantini è il DT dell’India dopo Emirati Arabi e Stati Uniti, coach USA alle ultime olimpiadi. Manoni ha appena ottenuto sul campo l’ennesima vittoria vincendo a Roma la B2 e salendo di campionato, Bosi è stato Presidente della federazione italiana per 12 anni e per altrettanti di quella europea, Appolloni è presidente-allenatore-giocatore di un proprio club. Sì, la primavera del 1977 fu bellissima per il tennistavolo della nostra città!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2017 alle 13:01 sul giornale del 10 aprile 2017 - 680 letture

In questo articolo si parla di tennistavolo, sport, senigallia, tennistavolo senigallia, ping-pong

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIkF