Trecastelli: “Oltre le parole”, in un video i bambini raccontano l’ esperienza con l’autismo

05/04/2017 - “La mia compagna di banco Anna è molto vivace, divertente e simpatica. Le dà fastidio il rumore perché è una bambina autistica, ma comunque è simpatica e, quando viene vicino, Anna ti abbraccia affettuosamente. Ha capelli marrone scuro, non tanto lunghi, le arrivano alle spalle; è alta, le piace la musica, i puzzle, ma soprattutto sa leggere benissimo: oggi mi ha fatto ridere come dice la “R”, la dice “CR".

In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo, sabato 1 Aprile, le classi 4A - 4B della scuola Primaria di Passo Ripe - Istituto Nori De' Nobili di Trecastelli hanno avuto modo di rivivere , attraverso il video – racconto “Oltre le parole” il percorso sull'inclusione svolto in classe e ispirato al libro di Andrea Antonello “Le parole che non riesco a dire”. Il lavoro ha preso il via dall'esigenza di riflettere sulle diverse possibilità di inclusione di Anna, bambina autistica, all'interno del gruppo classe, partendo proprio dai bambini. Il percorso è stato un lavoro trasversale che ha coinvolto, ognuno con le proprie specificità, tutte le insegnanti, e che ha permesso ai bambini di vivere il tempo della relazione attraverso momenti valorizzanti e inclusivi. Il punto di partenza della riflessione sono state le emozioni messe in poesia, di Andrea Antonello, poi attraverso laboratori espressivi a piccoli gruppi si è data l'opportunità a tutti i bambini di fare tesoro di un tempo da dedicare alla relazione e all’ esperienza di una comunicazione oltre le parole, utilizzando codici espressivi molteplici.

E' stato un percorso intenso dove i bambini sono stati parte attiva esprimendo soddisfazione soprattutto per aver trascorso del “tempo insieme ad Anna”. Il progetto era volto a offrire stimoli volti al superamento delle barriere comunicative, non solo per entrare in comunicazione con Anna, ma anche tra tutti i bambini del gruppo classe per affrontare la quotidianità scolastica. La giornata è stata l’occasione anche per la famiglia di portare la propria testimonianza “La vita è fatta di incontri” – dice Simonetta , la mamma di Anna – “ quello con l’autismo, per la nostra famiglia, non è stato certamente cercato o voluto, ma c’è stato, disposto da Qualcuno che è al di sopra di noi. In questo contesto l’incontro significativo è stato, ed è, piuttosto quello con i bambini, con le famiglie e con la scuola che ci fanno sentire accolti così come siamo. La quotidianità, nella quale non ci sentiamo diversi da tutti gli altri genitori e la relazione con gli altri, sono per noi lo strumento vincente, che ci fa vivere in serenità pur se gravati da una certa franchigia.” Presso il salone parrocchiale di Passo Ripe, oltre ai bambini e alle insegnanti erano presenti tantissimi genitori delle due classi, il Dirigente Scolastico Umberto Migliari e il parroco Don Paolo Campolucci dando vita ad una giornata di sensibilizzazione riguardo alla tematica dell'accoglienza e della diversità.

A sottolineare e a valorizzare l'alto valore educativo di una proposta condivisa e coesa di tutte le figure educative, l’intervento della psicologa, Dott.ssa Giovanna Pasquini che, rivolgendosi sia ai bambini che agli adulti di riferimento ha invitato tutti a guardare , comprendere e amare, per prima, la propria diversità per poi gettare uno sguardo più consapevole nella relazione con l'altro. Andare oltre le parole ha permesso a tutti di toccare le proprie emozioni e di fronte ad esse, essere o avere un figlio primo della classe, piuttosto che un bambino con qualche difficoltà o con disabilità non fa alcuna differenza. La partecipazione di tante famiglie e del plesso scolastico ha reso questa giornata comunitaria, ponte verso il superamento del confine, culturale e sociale, che separa ancora bambino “comune” e bambino “speciale”.

 







Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2017 alle 21:13 sul giornale del 06 aprile 2017 - 1784 letture

In questo articolo si parla di trecastelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aIeg