Amati e Lodolini: proposta di legge per facilitare il voto degli studenti fuori sede

Studenti Universitari 27/03/2017 - Verrà presentata martedì alle 10 in Parlamento la proposta di legge per chiedere di semplificare il voto degli studenti fuori sede in Italia, permettendo loro di votare nella città universitaria.

La proposta vede come primi firmatari la senatice Silvana Amati e l’on Emanuele Lodolini. “Abbiamo cominciato a lavorare su questa legge da settembre – ha affermato la senatrice Amati – la proposta è nata dalla richiesta del Giovani Democratici della Provincia di Ancona che hanno fatto notare la difficoltà dei giovani di universitari di spostarsi in occasione delle consultazioni elettorali, per questo la proposta di uniformare la disciplina a quella che riguarda gli studenti Erasmus, che a partire dall' Italicum possono votare dall’estero”.

A proporre la legge anche Anna Finocchiaro, Ministra per i Rapporti con il Parlamento. “È importante eliminare ostacoli di natura tecnico-logistica per l'esercizio del diritto di voto – ha affermato l’on. Lodolini - Non è raro che a volte gli studenti rinuncino ad andare a votare. Per tali ragioni abbiamo presentato questa proposta di legge che delega il Governo a introdurre misure che permettano agli studenti fuori sede sul territorio italiano di esercitare il proprio diritto di voto senza dover necessariamente rientrare nei comuni di residenza”. “È importante incentivare i giovani ad esprimere il loro diritto al voto – ha aggiunto la Amati – considerato che i ragazzi tendono ad allontanarsi dalla politica per la sua problematicità.”





Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2017 alle 13:14 sul giornale del 28 marzo 2017 - 545 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, politica, redazione, senatrice amati, onorevole lodolini, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHSB