Ostra Vetere: Montenovo nostro, "Sollecitiamo informazioni sull’aggressione nella Scuola d’Infanzia"

24/03/2017 - La stampa di questi giorni trabocca di notizie e prese di posizione anche molto dure sulla dolorosa vicenda dell’aggressione subita da maestre e assistente sociale all’interno della Scuola d’Infanzia ad opera di alcuni immigrati ospiti della struttura di accoglienza imposta in paese.

Di fronte a un caso tanto grave, non potevano né tacere né subire e per questo abbiamo scritto al sindaco del Comune di Ostra Vetere: “Ostra Vetere, 23 marzo 2017 Protocollo: 20170323DI Oggetto: Doverosa informazione. Al Sindaco del Comune di Ostra Vetere (AN). Ci siamo sempre astenuti da ogni esagerata e inopportuna pressione per avere sollecite e doverose risposte alle nostre più che meditate e moderate richieste di informazioni.

Non pare però che simile cauto e rispettose approccio abbia ottenuto alcun riconoscimento da parte sua. Ciò qualifica, più che la levità della nostra moderazione, la pervicace arroganza gestionale della sinistra maggioranza politica che purtroppo amministra questo nostro povero paese, che meriterebbe molto di più e molto di meglio. Purtroppo niente di più e niente di meglio è capace di offrire a noi cittadini gli insopportabili ritardi e le evidenti incapacità di questa (per ora) maggioranza politica, che purtroppo ci amministra.

Eppure lo imporrebbero le preoccupanti vicende di questi giorni, riferite con abbondanza di particolari, tutti da verificare, forniti dalla stampa locale, e di cui ci siamo fatti doverosamente carico in questi giorni con i nostri comunicati di: - Lunedì 20 Marzo 2017 “Ostra Vetere: Sull’aggressione alle maestre chiediamo informazioni”  - Martedì 21 Marzo 2017 “Ostra Vetere: Informare adeguatamente l’opinione pubblica scossa dalla vicenda”- Mercoledì 22 Marzo 2017 “Ostra Vetere: Cosa è successo alla Scuola Materna?”; che indurrebbero chiunque, evidentemente non lei, a un chiarimento ormai indilazionabile.

Eppure lei non ritiene ancora di dover dare immediata e adeguata informazione a noi e alla popolazione sui fatti accaduti che, per la loro gravità, non possono rimanere campo libero a illazioni e fraintendimenti. Assolva quindi immediatamente ai suoi doveri e risponda subito alla nostra prima lettera. Non è più tempo di ritrose omissioni, che non fanno né onore a lei, né aggio al nostro diritto a sapere, conculcato insopportabilmente dai suoi colposi ritardi.

Forse non le è ancora chiaro, ma fra i suoi primi doveri di sindaco ci sono quelli, se non di informare almeno come dovuto, quantomeno quelli di provvedere ad assicurare l’ordine e la sicurezza pubblica che la corrente vicenda ha penosamente infranto, ai danni delle insegnanti della Scuola d’Infanzia, e soprattutto mettendo pericolosamente a rischio i bambini proprio all’interno di un servizio pubblico tanto delicato come quello della Scuola d’Infanzia, frequentata da tanti figli minorenni delle famiglie di compaesani residenti.

Sappiamo che, agli interessi dei figli dei compaesani residenti, la sua militanza politica le impone di anteporre i diritti dei figli degli immigrati, ma ciò non corrisponde al modo di sentire e giudicare di larga parte della popolazione, ormai esausta dalla conclamata inadeguatezza alla funzione che malamente assolve. Recuperi quindi sollecitamente un minimo di doverosità e spieghi a noi e alla popolazione tutta che cosa è veramente accaduto dentro la Scuola Materna, quali omissioni hanno consentito che ciò accadesse, e da chi commesse. Solo così, seppure tardivamente, potrà dire di aver assolto almeno alla più piccola parte dei suoi dovei di primo responsabile della vita civile e sociale della comunità. Rimaniamo in attesa. Montenovonostro”. E vediamo se temporeggerà ancora a rispondere.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2017 alle 10:21 sul giornale del 25 marzo 2017 - 2491 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, montenovonostro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHMM





logoEV