Montemarciano: con Orlando per unire il PD, domenica l’eurodeputato Bettini con Liana Serrani

liana serrani 24/03/2017 - Condivido la mozione di Orlando per il carattere concreto e chiaro delle proposte economiche e per la capacità di autocritica verso alcune scelte fatte dal partito.

Da Presidente di Provincia che ha vissuto sula propria pelle gli effetti negativi di un tentativo di riforma mal governata a livello centrale, accolgo con favore una proposta che vuole riorganizzare il sistema dando fiducia agli enti locali, che da sempre sono i primi a fare fronte alle esigenze del territorio. Lo Stato deve avere un ruolo strategico nella pianificazione, rinunciando all’attuale centralismo di risorse e decisioni; il rilancio degli investimenti pubblici può essere propulsore efficace dello sviluppo economico: la costruzione/ristrutturazione di scuole, infrastrutture, edifici assistenziali, la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico, la riqualificazione delle periferie ecc… darebbero nuova linfa alle aziende e creerebbero posti di lavoro.

Non è più il tempo degli slogan, ma è il tempo in cui la politica deve ritrovare la saggezza della composizione, del confronto e dell’inclusione. Buona l’idea di Orlando di un “patto di ascolto”; molti tesserati hanno rinunciato a frequentare le sedi di partito consapevoli che la loro opinione non interessava il livello centrale. La sensazione di incertezza, di diseguaglianza percepita da molti ha creato un forte distacco dalle istituzioni: il paese ha subito una forte recessione economica e democratica.

Che siano stati per lo più i giovani a osteggiare questo governo retto quasi da loro coetanei deve far riflettere. L’autocritica deve servire a non ripetere errori: le scelte calate dall’alto e non condivise hanno reso difficoltosa l’accettazione delle norme; penso alla legge sulla buona scuola ed al job act in particolare. Occorre ricostruire dal basso e con ampia condivisione una sinistra capace di guardare in faccia la questione sociale, prendendo atto dei problemi legati alla povertà ed alla diseguaglianza per dare le opportune e doverose risposte. I nostri padri costituzionalisti ci hanno insegnato che una vera democrazia esiste se poggia su un popolo organizzato in partiti e non su “uomini forti”: con questa consapevolezza il mio impegno politico andrà a sostegno della mozione di Andrea Orlando .

Pertanto vi invito al Teatro Alfieri a Montemarciano domenica 26 marzo alle ore 11,00 dove con l’eurodeputato Bettini Goffredo ci confronteremo sui temi della mozione.


da Liana Serrani
sindaco di Montemarciano



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2017 alle 10:08 sul giornale del 25 marzo 2017 - 537 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, politica, liana serrani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHMG