L'Ottavanota, un'ottima iniziativa per oncologia

09/03/2017 - “Una bella idea e, soprattutto, un sostegno importante per i malati oncologici e per i loro familiari.” Così il presidente dell’ALA, associazione lotta all’amianto, Carlo Montanari, ha sintetizzato i contenuti dell’inaugurazione – avvenuta giovedì 9 marzo - presso l’Unità Operativa dell’Ospedale di Senigallia, del progetto L’Ottavanota.

A riguardo, grazie all’importante contributo ed alla sensibilità della famiglia Rocchetti e della ditta OMCE di Senigallia, è stato donato all’A.O.S. (Associazione Oncologica Senigalliese) un pianoforte. Da qui, l’idea di creare un apposito spazio per la musica, con un vero e proprio progetto musicale diretto da Ilenia Stella, direttore della Scuola di Musica “Bettino Padovano” di Senigallia”. Oltre alla musica, sarà fondamentale il supporto di psicooncologia e di un’area benessere.

Nonostante sembri particolare, all’interno di Oncologia è da adesso possibile avere la presenza di estetista, dietista e parrucchiera, oltre che fisioterapista, per aiutare i pazienti, a recuperare sotto ogni punto di vista e riconquistare fiducia e determinazione. Il pianoforte è stato donato in memoria di Agata Rocchetti, morta il 22 febbraio 1978 ed è stato suonato dalla bravissima Ilenia Stella. Presenti le più importanti autorità politiche, religiose e sanitarie. Dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, al vescovo Franco Manenti, al direttore di Area Vasta 2 Maurizio Bevilacqua, al direttore di reparto di Oncologia Massimo Marcellini, al presidente dell’Associazione Oncologica Senigalliese Paolo Quagliarini.

“Ora queste note – conclude Carlo Montanari – potranno aiutare a sollevare i pazienti nella mente e nello spirito. Molti dovrebbero prenderne esempio”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2017 alle 17:33 sul giornale del 10 marzo 2017 - 797 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHgg