Fare la differenza: Hotel Bice, quattro generazioni di dedizione all'accoglienza

01/03/2017 - Alla fine del''800 Audiface Bruntti, bisnonno degli attuali proprietari, aprì l'Osteria del Giardino, proprio di fronte al giardino dove si svolgeva il Mercato dei Buoi, oggi Giardini Catalani. Oggi i bisnipoti di Audiface, dopo oltre 130 anni, continuano ad accogliere turisti e visitatori nell'Albergo Bice.

Dopo Audiface il testimone fu raccolto dal figlio Gigi. Il figlio di Gigi, Manlio alla fine degli anni '50 trasformò l'osteria in Pensione e gli diede il nome di sua moglie Beatrice. Nasceva la pensione Bice.

Nel '66 Beatrice rimase vedova con 5 figli tra i due e i dieci anni. Venne ad aiutarla la sorella Anna Bellucci, che ancora oggi lavora dietro i fornelli dell'albergo ristorante Bice.

Nel giugno del '98 i figli di Beatrice Claudio, Luigi, Andrea, Stefano e Patrizia trasformano la pensione in Albergo. A seguirli è il loro commercialista storico, la Pierluca & Associati che li segue da oltre 50 anni e che li aiuta a valutare costi e benefici dell'operazione. L'albergo nasce con 28 camere, ma già nei primi anni 2000 i fratelli Brunetti acquistano un appartamento adiacente in via Baroccio per realizzare altre sei camere. Nel 2010 altre cinque camere arrivano grazie alla possibilità di alzare l'edificio di un piano, come era prima del terremoto.

Oggi l'Albergo Bice è l'unico albergo nel centro di Senigallia. "L'unico dove non si sente il treno - commenta con un certo orgoglio Claudio Brunetti - e con le finestre isolanti nemmeno il traffico".

L'albergo non chiude mai. Il ristorante chiude per due settimane a fine stagione. Ovviamente è d'estate che l'albergo vive il suo momento di splendore, con tutte le camere piene ed anche con altre 10 camere in depandance. Ma Senigallia è accogliete tutto l'anno, sia per chi viene per motivi commerciali sia per un turismo mordi e fuggi nei week-end.

Il risrorante presenta i piatti della tradizione di una volta affiancati da una cucina di pesce e da piatti che accontantano il gusto di oggi.

"Per noi fratelli è un lavoro totale - continua Claudio Brunetti - ci impegna 24 ore al giorno anche perché abbiamo scelto di mantenere il nostro appartamento è all'interno dell'albergo. Ma accanto alla fatica ci sono grandi soddisfazioni, come veder nascere il Summer Jamboree. A bbiamo ospitato noi molti degli ospiti di Angelo Diliberto. O come accogliere persone che sono venute in vacanza da noi venti anni fa. Basta tornare qui per un paio di volte e già diventiamo amici. Confidiamo molto nel rapporto umano.
La crisi iniziata nel 2008 si fa ancora sentire, soprattuto il carico fiscale è aumentato parecchio. Per fortuna con la consulenza della Pierluca & Associati tre anni fa abbiamo ottenuto delle certificazioni per il risparmio energetico ed ottenuto degli sgravi fiscali
".

Con la rubrica "Fare la differenza" (viveresenigallia.it/rubriche/fare-la-differenza) la redazione intende accompagnare il lettore in un viaggio tra le aziende vincenti della nostra comunità locale.
La città talvolta le ignora quando dovrebbero essere motivo di orgoglio per la stessa.
Ulteriore scopo, a cui teniamo fortemente, è creare per le aziende del territorio stimoli ed energie a fare sempre meglio, perché INSIEME SI PUÒ!


Nelle foto Audiface Brunetti, L'Osteria nel 1920 e nel 1940.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 01-03-2017 alle 23:55 sul giornale del 03 marzo 2017 - 2270 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, pubbliredazionale, Pierluca & Associati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGVK

Leggi gli altri articoli della rubrica Fare la differenza





logoEV