Ostra: in concerto Alphonso Johnson, Frank Ricci & Chester Thompson Trio

01/03/2017 - Dopo il successo dello scorso anno con il trio di Scott Henderson, ritorna anche quest’anno l’appuntamento invernale con il jazz proposto dall’Associazione Culturale ‘Round Jazz, organizzatrice della rassegna estiva Corinaldo jazz.

Nella incantevole cornice del Teatro La Vittoria di Ostra (AN), giovedì 2 marzo alle ore 21:00, salirà sul palco un trio composto da tre mostri sacri della scena internazionale: Alphonso Johnson, Frank Ricci & Chester Thompson. Molti ricorderanno Johnson e Thompson come una delle storiche sessioni ritmiche dei Weather Report degli anni ‘70, che in quest’occasione, farà da supporto al virtuosismo chitarristico di Frank Ricci.

Chester Cortez Thompson, nato a Baltimora nel 1948, si affermò suonando in tour in una delle più apprezzate formazioni allestite da Frank Zappa fra il 1973 e il 1974. Con Zappa partecipò all’incisione di album come One Size Fits All e Roxy & Elsewhere. Nel 1977 partecipò al tour mondiale dei Genesis dal quale fu tratto il doppio live Seconds Out come secondo batterista; la sua collaborazione col gruppo inglese durò fino al 1993, e successivamente con la riunione del Turn it on again Tour del 2007. Nel periodo intermedio collaborò strettamente con Phil Collins, che aveva iniziato a dedicarsi parallelamente ai Genesis a una carriera solista, partecipando alle registrazioni ma soprattutto ai tour (dal 1982/1983). Durante il periodo di silenzio dei Genesis, Thompson segue Collins, suonando per esempio nel First Final Farewell Tour del 2004/2005. Con Steve Hackett incide Please Don’t Touch e Genesis Revisited, mentre con Tony Banks l’album A Curious Feeling.
L’attività professionale di Alphonso Johnson inizia nel 1968, quando aveva appena diciassette anni. Le prime esperienze di una certa importanza iniziano all’età di ventun anni, quando partecipa ad un tour mondiale con la Woody Herman Orchestra. Poco tempo dopo entra a far parte del Chuck Mangione Quartet, e con questi incide l’album The Land Of Make Believe. E fu proprio al tempo della militanza con questa formazione che Wayne Shorter, già membro dei Weather Report, sentì l’ancora giovane Alphonso suonare. In quel periodo i Weather Report, per la defezione di Miroslav Vitous, a causa di contrasti con il tastierista Joe Zawinul, erano rimasti senza bassista: Shorter propose così ad Alphonso Johnson di entrare nel gruppo.
La militanza di Alphonso Johnson nei Weather Report durò circa due anni, nei quali la band pubblicò gli album Mysterious Traveler, Tale Spinnin e Black Market. In quest’ultimo Johnson condivise il ruolo di bassista con Jaco Pastorius, che ne prese definitivamente il posto quando il primo lasciò la band per seguire differenti progetti.
Dopo l’uscita dai Weather Report, Alphonso Johnson si unì a Billy Cobham, Tom Scott e Steve Khan (CBS All Stars), con i quali partecipò, nel 1979, ad un tour negli Stati Uniti. Sempre nello stesso anno, ricevette una nomination ai Grammy quale migliore strumentista R&B per l’album Street Life dei The Crusaders.
Nell’ 1982 suonò con Wayne Shorter nell’album Bella ‘mbriana di Pino Daniele, collaborazione bissata nel 1984 nell’album Musicante. Ma la grande novità degli anni ottanta fu l’inizio della collaborazione con Carlos Santana. Nel 1984 infatti il bassista partecipò al tour del chitarrista messicano, collaborazione che continuò sino al 1990, quando prese parte all’incisione di Spirits

Frank Ricci, chitarrista marchigiano, compositore, arrangiatore, insegnante e scrittore. La carriera di Francesco alias ‘Frank’ Ricci è iniziata nell’ottobre del 2008, quando si trova in un mini-tour e in studio con Kee Marcello, storico chitarrista degli Europe, la band svedese che è giunta al successo in tutto il mondo negli anni ’80 con “The Final Countdown “. Il chitarrista degli Europe ama le composizioni di Frank tanto che decide di registrare un assolo di chitarra in una delle sue canzoni, “Big Surprise”, che saranno poi parte del suo album. Nel dicembre 2008 ha lavorato dal vivo e in studio di registrazione con Andrea Braido, uno dei più interessanti chitarristi italiani, (Mina, Vasco Rossi, Celentano). Braido allora registrerà il basso e la chitarra in un altro brano di Frank, dal titolo “Città sul lago”, che farà parte dello stesso album che uscirà nel 2014. Nel corso della sua carriera ha anche con Robben Ford, Tony Esposito Paul Gilbert e Stuart Hamm.

Il costo del biglietto è di 15€.
Per informazioni: tel. 329 4295102 – 333 2527862
Email: roundjazz@gmail.com


da Associazione culturale "Round jazz"






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2017 alle 21:56 sul giornale del 02 marzo 2017 - 598 letture

In questo articolo si parla di attualità, jazz, ostra, corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGYG





logoEV