Alla 21a edizione de l'Artigianato in Fiera il caso Senigallia: "Sinergia vincente tra scuola, azienda e ente pubblico"

01/03/2017 - La ventunesima edizione de “L’Artigiano in Fiera” è stata una edizione da record, si è confermata ancora una volta come la più grande vetrina internazionale della genialità delle micro e piccole imprese artigiane, con più di tremila stand espositivi, prodotti provenienti da oltre cento Paesi, 41 ristoranti, 24 “piazze e luoghi del gusto”, in 310mila metri quadrati di superficie espositiva.

Numerose le novità proposte, quest’anno, dalla società organizzatrice, Ge.Fi. - Gestione Fiere Spa: dai laboratori dal vivo alla ristorazione, dagli spettacoli musicali agli eventi culturali, dalle scuole di cucina ai corsi della creatività. I visitatori, per nove giorni (dal 2 all’ 11 dicembre 2016), hanno affollato le corsie dei nove padiglioni del polo fieristico di Rho-Pero con un’affluenza da primato.

L’Artigiano in Fiera” ha offerto ai visitatori una rappresentazione completa dell’artigianato mondiale: dall’Italia all’Europa, dall’Africa al Medio Oriente, dall’Asia alle Americhe; la cucina autentica e genuina degli oltre 40 ristoranti.

Una vetrina internazionale per mettere in mostra le migliori eccellenze della città di Senigallia. Questo e molto altro è stato lo stand turistico promozionale di Senigallia all’ ”Artigiano in Fiera”. Lo spazio riservato alla Spiaggia di Velluto ha dato ai tantissimi visitatori la possibilità di conoscere e toccare con mano la ricchissima offerta di eventi e attrazioni che fanno di Senigallia un punto di riferimento del turismo del centro Italia. Grande successo, in particolare, hanno riscosso le deliziose proposte gourmet del ristorante “Senigallia azzurro come il mare”, allestito in collaborazione con i cuochi e gli studenti dell’istituto “Panzini” e lo chef stellato Mauro Uliassi

Oltre ai tanti ospiti, lo stand di Senigallia ha ricevuto anche le gradite visite del direttore generale della Fiera Gabriele Alberti, del suo presidente Antonio Intiglietta e dell’assessore regionale della Marche Manuela Bora.

Un format di successo finalizzato alla promozione turistica del territorio senigalliese e marchigiano e che lo rappresenta al meglio, proponendo con una sinergia unica di eccellenze il meglio che il nostro territorio ha da offrire: mare, arte, cultura ed enogastronomia.

L’area preparazione della cucina è stata realizzata a vista, ciò ha permesso di osservare le preparazioni e il lavoro svolto in maniera impeccabile dai ragazzi della scuola; numerosi i visitatori che sono stati attratti dallo show-cooking dei ragazzi che hanno lavorato con professionalità e entusiasmo tipico dei giovani.

Tutto il progetto è stato reso possibile grazie a Marche Expo e all’indispensabile partecipazione dell’Istituto di Istruzione Superiore “Panzini” di Senigallia: gli alunni, guidati dal tutor e chef Luca Santini, hanno svolto uno stage formativo a diretto contatto con il pubblico e con il mondo del lavoro; hanno partecipato al progetto di alternanza scuola-lavoro svolgendo lo stage con impegno e professionalità, contribuendo all’ottima gestione del punto degustazione e del bar; hanno avuto così l’opportunità di arricchire il proprio curriculum professionale partecipando ad una manifestazione fieristica internazionale.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2017 alle 21:47 sul giornale del 02 marzo 2017 - 684 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, senigallia, Istituo Alberghiero Panzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGYE





logoEV