Montemarciano: Nicoletta Braschi è Winnie in «Giorni Felici» con la regia di Andrea Renzi venerdì 3 marzo

24/02/2017 - Nicoletta Braschi e Andrea Renzi sono i protagonisti di «Giorni felici» il capolavoro di Samuel Beckett che, in unica data regionale, venerdì 3 marzo chiuderà la stagione del Teatro Alfieri realizzata da Comune e AMAT con il sostegno di Regione Marche e MiBACT.

Pilastro del teatro del Novecento, «Giorni felici» che in questo allestimento prodotto da Melampo e Teatro Stabile di Torino (con le luci di Pasquale Mari, le scene e costumi di Lino Fiorito, il suono di Daghi Rondanini l’aiuto regia Costanza Boccardi) ha debuttato nel 2013, è di quegli spettacoli imperdibili. Non solo per il testo, qui proposto nella traduzione di Carlo Fruttero pubblicata da Einaudi, ma anche per la regia magistrale di Andrea Renzi - fondatore con Mario Martone, negli anni ’80, della compagnia Teatri Uniti e al cinema, attore per Sorrentino, Ozpetek, Salvatores, Virzì - che lo interpreta insieme a Nicoletta Braschi attrice che al cinema ha lavorato per Bertolucci, Giordana, Virzì (per il cui «Ovosodo» cui ha avuto nel ’97 il David di Donatello come miglior attrice non protagonista) e, naturalmente, Roberto Benigni di cui è moglie e musa ispiratrice.

In scena Winnie, sepolta fino alla vita in un cumulo di sabbia, e Willie, il marito. Mentre la sabbia ricopre inesorabilmente entrambi, Winnie chiacchiera senza sosta, in un’alternanza insensata di momenti che sono il cuore della straordinaria esplorazione beckettiana della vita, ai margini della follia.

Scrive il regista Andrea Renzi: «È con emozione e timore che ci si accosta a “Giorni felici”, uno dei maggiori testi contemporanei che appartiene di diritto al canone del teatro del secolo breve. In questa pièce visione e scrittura sono tutt’uno e nella corrispondenza tra Beckett e Alan Schneider, il suo regista di riferimento statunitense, scopriamo come il romanziere, poeta, saggista è uomo di scena, attento ai dettagli e coinvolto nella misteriosa arte dell’attore... Il resto è il tenace corpo a corpo tra Nicoletta Braschi e Winnie. Una sfida sull’asse della fragilità e della resistenza, della logorroicità e del silenzio, della dipendenza e della solitudine, del riso e del pianto, dell’urlo e del canto. Noi, stretti nel terreno come lei, facciamo ricorso a tutte le nostre risorse per intrattenerci a lungo e ancora con la relazione vitale che più amiamo: il teatro».

Biglietti: in vendita a 20 euro per il primo settore, 17 euro per il secondo e 13 euro per il terzo (con riduzioni a 18 e 15 per i due primi settori) alla Biglietteria Teatro Alfieri tel. 071/9163383 aperta il giorno di spettacolo dalle 20. Biglietti anche al punto AMAT/VivaTicket presso Casa Musicale Ancona (ex Bucchi, corso Stamira 68 tel. 071/202588), sul sito internet vivaticket.it e al Call center dello spettacolo delle Marche 071 21 33 600, su internet vivaticket.it.

Inizio spettacoli ore 21.15.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2017 alle 23:58 sul giornale del 27 febbraio 2017 - 587 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, spettacoli, Comune di Montemarciano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGOz





logoEV