L'addio a Marco Lion, commozione e lacrime per l’ultimo saluto all’autista del 118

26/02/2017 - Corteo di ambulanze a sirene spiegate per l’ultimo saluto a Marco Lion.

Si sono celebrati sabato nella chiesa del Portone i funerali dello stimato autista del 118 stroncato da una malattia con cui lottava da un paio di anni e morto nella sua casa di Sant’Angelo. In tanti hanno voluto partecipare all’addio al 56enne, tra cui tanti colleghi del 118. E tanto era il legame con il suo lavoro che Marco Lion ha scelto come ultimo vestito proprio la divisa da autista di ambulanza. Due dei colleghi in pensione lo hanno ricordato al termine della celebrazione. Dalla chiesa è poi partito il corte diretto alla cimitero delle Grazie.

Toccanti le parole che il suo collega Massimo Montesi ha voluto lasciare su Facebook in ricordo di Lion: "Amico è chi gioisce e soffre con te, amico è chi ti aiuta non aspettandosi niente in cambio, amico è chi fa una gita in moto con te e ne abbiamo fatte...è chi ti viene in aiuto se rimani in panne con la macchina a qualunque ora ovunque...Ma oggi vedere tutta quella gente intorno a Te ed alla Tua famiglia, decine di colleghi vecchi e nuovi indossare quella divisa che tu hai voluto indossare fino al ultimo tuo viaggio terreno...mi ha riempito il cuore di orgoglio... Buon viaggio Marco. R. I. P"







Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2017 alle 14:45 sul giornale del 27 febbraio 2017 - 4060 letture

In questo articolo si parla di monte urano in tavola, Esordienti Sport Village, Prima camminata serale e piace a Daniele_Sole

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGQo





logoEV